Archive

Intervista alla dott.ssa Angela Pugliese, biologa – nutrizionista che avverte: «Non è la “rapidità” del risultato a fare la differenza tra dieta sana/insana, ma il protocollo dietetico in sé e, ovviamente, la professionalità di chi lo propone…» Guarda l’intervista qui.

Dopo le Cinquanta sfumature di grigio e poi di nero, arrivano le Cinquanta sfumature di rosso con più sentimento e meno eros rispetto soprattutto al primo film della fortunata serie. La terza pellicola si apre con il matrimonio di Anastasia Steele (Dakota Johnson) e di Christian Grey (Jamie Dorman), visibilmente ‘addomesticato’ dalla bella redattrice…

“Il caro Clint Eastwood, che non sbaglia una mossa e ci regala film coinvolgenti, incredibilmente toccanti, con quel classicismo che non guasta mai e quella vena di patriottismo forse a volte troppo marcata ma mai fastidiosa, spiazza tutti. Lo fa con 15:17 – Attacco al treno confermando che reinventarsi è sempre possibile, a qualsiasi età…”

Festival di Sanremo 2018, chi sono i promossi e chi sono i bocciati di questa edizione? Devo ammettere che questa edizione è stata un’autentica rivelazione, una sorpresa, anche grazie ai conduttori. Briosa e originale la conduzione di Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker che formano un duo originale e ben assortito. Qui trovi le nostre pagelle con voti…

In Italia il consumo di antidepressivi è aumentato dell’1,6 per cento nel 2016. E sembra che d’estate le prescrizioni si incrementino considerevolmente. Si cerca e si trova la strada più breve pure nei bambini. Un bambino è iperattivo? Diamogli una pillola! E` triste? Somministriamogli una pasticca. Tutto deve essere definito, omologabile, standardizzato…

“The Post riflette, in modo encomiabile e offrendoci diversi spunti, sul diritto di informare l’opinione pubblica senza subire pressioni dai poteri forti e lo fa attraverso due figure: l’editrice del Washington Post, Kay Graham, e l’agguerrito direttore della testata, Ben Bradlee, che negli anni Settanta misero in ginocchio l’amministrazione Nixon…”

Soffri della sindrome del Bianconiglio? Per capirlo basta che tu risponda a queste tre domande: vai sempre di fretta? Sei in balia dell’orologio e non riesci a rilassarti? Hai paura del tempo che passa? Ebbene, se hai risposto in maniera affermativa a due dei tre interrogativi soffri della sindrome del Bianconiglio. Maria Ianniciello, direttore di Cultura & Culture, ti spiega di che cosa si tratta…