Persuasione, il film di Netflix? Dimenticatevi del romanzo!

Ho visto il film ‘Persuasione’ dopo diversi giorni dal lancio su Netflix. Avevo letto diversi articoli sulla pellicola e molte recensioni erano negative. Ad ogni modo ho voluto dare una chance al lungometraggio che mi è sembrato da subito gradevole e ben fatto anche grazie all’ottima interpretazione di Dakota Johnson che riesce a conferire malizia e insieme dolcezza alla protagonista.

Leggi tutto

Albicocche al miele, il libro di Cortomiraggi: recensione

Elisa Pellegrino nel suo romanzo d’esordio scrive del senso di spaesamento che si prova quando ci si laurea o quando ci si sta per laurearsi. E lo fa raccontando un pezzo di vita di quattro giovani adulti indugiando con tenerezza sulle loro emozioni e sentimenti sottaciuti, sulle loro fragilità ma anche sulla forza che si riesce a trovare solo facendosi trasportare dagli eventi senza opporre eccessiva resistenza.

Leggi tutto

Frankenstein di Mary Shelley: recensione

Frankenstein di Mary Shelley è considerato il primo romanzo di fantascienza. Pubblicato nel 1818, quando l’autrice aveva solo 19 anni, il libro è conosciuto anche come Il moderno Prometeo. La scrittrice britannica lo scrisse, dopo la morte in culla della figlia, evento che le causò una profonda depressione. Era sul lago Ginevra – città svizzera dove gran parte del libro è ambientato  – quando partecipò ad una sorta di gioco letterario con un gruppo, del quale facevano parte anche Lord Byron e il medico John Polidori il quale, con la sua storia intitolata Il vampiro, contribuì alla nascita di Dracula (1875) di Bram Stoker.

Leggi tutto

Jane Eyre: un romanzo che ogni donna dovrebbe leggere. Ecco perché

La storia di Jane è piuttosto semplice ma d’effetto perché, uscendo dagli stereotipi di genere, pone al centro i buoni sentimenti e i valori intramontabili. Charlotte segue la linea di Emily in Cime Tempestose, creando un personaggio che, orfano di entrambi i genitori, cresce in un ambiente ostile.

Leggi tutto

Il buio oltre la siepe: romanzo e film intramontabili. Ecco perché

Siamo agli inizi degli anni Trenta, nell’Alabama della segregazione razziale; l’impatto della grande depressione sugli Stati Uniti si evince tra le righe ma non è l’aspetto dominante, perché ci si muove nei luoghi dell’infanzia, tra fantasmi e atmosfere magiche. L’acume di Scout che, con il fratello di quattro anni più grande, Jeremy (detto Jem), e il nuovo compagno di giochi Dill (personaggio costruito da Harper Lee su Truman Capote, suo amico), si evince in tutto il libro, così come la grande ammirazione che Scout – orfana di madre da quando aveva due anni – nutre per il padre Atticus, un avvocato difensore. La mente infantile della protagonista crea così una figura genitoriale mastodontica, quasi irreale, che incarna un modello di onestà e abnegazione.

Leggi tutto

Raccontami di un giorno perfetto: il film con Elle Fanning e Justice Smith

‘Raccontami di un giorno perfetto’ è il titolo di un film sentimentale diretto da Brett Haley che trovate su Netflix. La pellicola comincia con un incontro casuale che muta radicalmente la vita di Violet (Elle Fanning), una ragazza bianca della middle class che ha perso la sorella Eleonor in un incidente stradale e che per questo, presa dalla disperazione, sta per lanciarsi da un ponte.

Leggi tutto