Di tutto un po'

Si tratta nello specifico di un’esposizione unica nel suo genere perché potrete ammirare due controdisegni. Uno del Sacrificio di Isacco, venuto alla luce durante il lavoro di restauro del disegno custodito presso la Casa Buonarroti a Firenze, l’altro di Cleopatra. I capolavori si trovano a Roma presso i Musei Capitolini.

L’evento si terrà presso la Casa della Memoria e della Storia e ci mostra il passaggio dalla tessitura primaria alla Fiber Art. Nello specifico potrai ammirare gli appunti e le tracce tessili di Cecila De Paolis, Jacopo Lo Faro, Cristina Mariani, Lucia Pagliuca, Diana Poidimani, Lydia Predominato, Giulia Ripandelli, Grazia Santi, Laura Sassi, Patrizia Trevisi.

Perché si festeggia ogni anno? Come si viveva ai tempi del Fascismo? Cosa ci ha lasciato il giorno della Liberazione d’Italia? Cosa è rimasto di quel 25 aprile 1945 e degli anni di guerra e di dittatura? Per le vecchie generazioni era ed è un ricordo indelebile, uno di quegli eventi che insegnano a vivere appieno la vita…

L’esposizione, visitabile fino al 30 luglio, riflette attraverso una straordinaria selezione di capolavori artistici gli strettissimi legami politici e culturali intercorsi tra Italia e Spagna nel XVII secolo, periodo in cui il collezionismo spagnolo di arte italiana rilancia la tradizione iniziata nel Cinquecento con Carlo V…

Opere di Mario Sironi, Arturo Martini, Ferruccio Ferrazzi, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Ottone Rosai, Massimo Campigli, Marino Marini, Fausto Pirandello e Scipione in esposizione presso la Galleria d’Arte Moderna sino al primo ottobre 2017. Scopri altri dettagli qui.

Fare una passeggiata nei mondi di Eureka è un’esperienza da vivere, durante il percorso ci si ritroverà stupiti, incuriositi, divertiti o stregati come in un quadro di Salvator Dalì o in un film di Tim Burton. Prima di entrare in sala, dunque, preparatevi a viaggiare…”

La pellicola, diretta da Giovanni veronesi, è nelle sale cinematografiche dal 23 marzo 2017. Qui ti spieghiamo perché vederla.

Il diritto di contare è al cinema dall’8 marzo. “Il film dovrebbe essere visto soprattutto dalle adolescenti, le quali muovono i loro primi passi nella società, affinché dimostrino il proprio valore senza adeguarsi per forza a logiche maschili…”

ActionAid Italia porta avanti progetti per attuare un cambiamento che possa significare rispetto e dignità per tutte le donne, che possa restituire loro i diritti alla base di qualsiasi società civile. Storie strazianti come quelle di bambine e ragazze vittime di mutilazioni genitali femminili o di matrimoni precoci sono all’ordine del giorno…

Festa della Donna 2017: le storie di Cultura & Culture. “Certe volte essere donne è dura ma è una sfida che per nulla al mondo dovremmo temere di affrontare”. Tre donne di successo e talento ci parlano del femminile che dimora in ciascuna di noi, spiegandoci anche con fare per riattivarlo…

Dalla recensione di Cultura & Culture: “La macchina da presa di Barry Jenkins (alla seconda regia) segue i passi di Chiron, detto ‘Piccolo’, che vive in un quartiere di colore e degradato di Miami. Lui è considerato un ‘diverso’ nella sua comunità, forse per l’andatura femminile…”

La La Land, che è al cinema dal 26 gennaio 2016, ha ricevuto sei premi Oscar, tra cui quello per la Miglior Regia e la Migliore attrice protagonista, che è andato ad Emma Stone. Qui trovate tutti i dettagli sulla pellicola.

Al cinema c’è Jackie, il film di Pablo Larraìn. Nella recensione: “La forza di questa pellicola è tutta nella straordinaria capacità dell’attrice protagonista, Natalie Portnam, di far rivivere una delle personalità più affascinanti del secolo scorso…”

Ognuno vive gli eventi a suo modo e, per me, vedere il Divin Codino giocare era un rituale che evocava bellezza, estro, fantasia, voglia di mettersi in discussione e capacità di risollevarsi dopo tanti infortuni…

“Pellicole come questa sono necessarie per sensibilizzare l’opinione pubblica risvegliando così la coscienza collettiva. Ciascuno di noi nel quotidiano combatte le proprie battaglie, piccole o grandi che siano, ma non dovrebbe mai accadere che l’ego prevalga sul cuore…”

“Una commedia moderna che, però, usa i vecchi codici. James Franco veste i panni di Laird, un trentaduenne magnate dei videogame che ha fondato una StartUp generando miliardi e che si è innamorato di Stephanie. Ma quando conosce la famiglia di lei, in particolare il padre, ne combina di tutti i colori…”