Posts From Maria Ianniciello

In ognuna di noi c’è un’Artemide, un’Atena e un’Estia. Le loro energie si risvegliano quando ci dedichiamo ad un progetto anima e corpo, con passione. Bolen le definisce dee vergini, ricordando gli archetipi di Jung.

Il dolore della perdita, il tema della maternità mancata e dell’adozione, l’importanza delle radici e della Memoria rendono la pellicola di Pupi Avati degna di nota che, con uno stile prettamente televisivo, coinvolge ed emoziona. Il film andrà in onda questa sera su Rai Uno.

La mia vita senza iPhone: questa esperienza sta per finire e mi sono disintossicata; quali sono stati i vantaggi e gli svantaggi nel trascorrere quindici giorni senza dispositivi mobili?

La pellicola è al cinema dal 15 giugno 2017. “Il film si apre con la voce narrante di Keanu Reeves che ancora una volta veste i panni di un legale proprio come nel film L’avvocato del diavolo. L’attore sa essere estremamente convincente nel ruolo di Richard Ramsay…” Qui i dettagli sul lungometraggio.

La mia vita senza iPhone, undicesimo e dodicesimo giorno. “Il mio attivismo, tuttavia, non credo dipenda dall’assenza dell’Innominato, piuttosto ritengo che questa esperienza, del tutto nuova per il mio cervello, abbia attivato delle energie psichiche…”

Quando mi sono messa i guanti da giardinaggio, stentavo a crederci. Mi guardavo e non mi riconoscevo. Poi avevo indossato anche gli stivali, sempre da giardino, acquistati in un negozio di bricolage l’anno scorso e la prima cosa che ho pensato: «Se mi vedesse mio padre!»…

La mia vita senza IPhone, nono giorno. “Mi sono sempre sentita una pacifista in guerra contro chi non vuole la pace! Quante volte vi siete arrabbiati per il commento inopportuno, in certe occasioni addirittura cattivo, di un amico di Facebook o di un follower?”

Seconda settimana. ” Fino a un anno fa avevo la mania del controllo. Prima di fare qualsiasi cosa, compresa una semplice trasferta in una località anche vicina, dovevo curare tutto nei minimi dettagli e avere il navigatore dell’iPhone con me, sempre….”

Ancora Tu è il seguito di “Come una stella cadente” e “Tutto l’amore che meriti” ma si legge indipendentemente dagli altri. Ho cominciato a leggere il nuovo romanzo di Valeria qualche giorno fa. La storia è ambientata nella mia terra…

E` un film che parla di seconde chance con un taglio originale e un messaggio chiaro. Ci innamoriamo della città di Chicago e un po’ meno di Dane che non è un papà e un marito perfetto…

Ieri sera ho risentito l’odore della danza (il profumo della lacca con i brillantini soprattutto) e ammirato le tante sfumature dei favolosi costumi. Ho rivissuto momenti indimenticabili…

Si dice che questa essenza abbia proprietà afrodisiache. Ne sapeva qualcosa Alessandro Magno che faceva preparare ai suoi maghi ampolle con il prezioso aroma. In verità questa pianta è anche sinonimo di spiritualità.

Quarto Giorno. Vi racconto di me, di quando i sogni diventavano desideri e i desideri realtà. Di quando tutto sapeva di buono, ogni cosa profumava di vaniglia, fragola e cioccolato, di quando nei mari abitava Poseidone e Ulisse viaggiava verso Itaca…

“Prima di parlarvi dello squillo devo fare una confessione. Ieri sera è tornato l’Innominato e alla fine ho ceduto. Ho dato una fugace sbirciatina, ma solo per vedere se era stato aggiustato bene…”

“Avete presente le telenovelas che arrivarono in Italia tra gli anni Ottanta e Novanta? Ebbene, ricordo che quando perdevo una puntata percepivo un senso di estraneità che si concentrava alla bocca dello stomaco! Ero preoccupata di…”

Ero distratta. Forse troppo. Lui, il mio iPhone, è caduto per terra da un’altezza indefinita ma comunque elevata, mentre prendevo la posta (non elettronica, ahimè si usa ancora) dalla cassetta del mio studio. Il vetro si è frantumato, letteralmente, ed io non ho battuto ciglio…