culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Opinioni

L’AUTUNNO CALDO DI CULTURAECULTURE.IT

Una redazione giornalistica

Tre mesi di vita non sono tanti ma abbastanza per poter far parlare di sé. Cultura e Culture, dopo essere stato un blog per tre anni, è arrivato a una svolta nell’aprile 2012 diventando testata giornalistica culturale con pubblicazioni quotidiane e facendosi apprezzare per il suo stile inconfondibile. Qualcuno ha definito il nostro giornale online una rivista, altri un sito di moda o di viaggi, ma quasi tutti hanno detto la stessa cosa: «Tratta argomenti interessanti e spesso coinvolgenti con un taglio unico!». Poche le critiche, che siamo sicuri arriveranno ma che non ci spaventano perché la nostra filosofia editoriale nasce dal costante desiderio di migliorarci; perciò ogni critica costruttiva è ben accetta perché ci farà crescere sempre di più.

In tre mesi abbiamo raggiunto risultanti impensabili: dai 6.293 fan attuali su facebook alle 282.344 visualizzazioni del canale youtube, dalle 55.000 visite provenienti da tutta Italia e anche dall’Estero alle quasi 100.000 pagine viste. Abbiamo pubblicato ininterrottamente ogni giorno, anche nei festivi, e continueremo a farlo per darvi servizi e notizie di moda, attualità, viaggi, cultura… All’insegna dell’approfondimento giornalistico!

Ci siamo riusciti grazie all’impegno dei numerosi collaboratori, dell’editore, Carmine Caso, che crede in questo progetto, e della caporedattrice Piera Vincenti, creando quell’alleanza di cervelli che fa la differenza in un’azienda. Ma siamo ai primi scalini e, consapevoli dei passi successivi da fare, metteremo in questo progetto ancora più energia. Adesso stiamo lavorando alacremente per la programmazione del prossimo autunno, che io definisco caldo perché ci saranno molte novità. Ma non vogliamo anticipare nulla per non rovinarvi la sorpresa…

Quindi, nel ringraziarvi per l’affetto e per la fiducia, vi auguriamo un Buon Ferragosto!

Maria Ianniciello

 

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares