The Glorias, il film su Gloria Steinem

The Glorias: recensione del film

Gloria Steinem è un’icona del femminismo. Un film del 2020, dal titolo The Glorias, ne delinea la figura. Diretto dalla regista di Frida, Julie Taymor, il biopic ripercorre la vita di questa donna mediante una serie di flashback e flash forward che ci mostrano la protagonista da bambina, adolescente, giovane donna e donna più matura. Le attrici che interpretano Gloria nelle varie fasi della vita sono rispettivamente Ryan Keira Armstrong, Lulu Wilson, Alicia Vikander e Julianne Moore.

Questa pellicola è una sorta di resoconto avvincente del percorso di Steinem. Si torna alle origini, ovvero a quando il padre – che era un uomo progressista e sui generis – ‘caricava‘ la propria famiglia in auto per fare dei viaggi che, per lei, avevano il sapore dell’avventura. Ma fu la storia della madre che, tra patologie mentali e ambizioni mancate, la spinse verso l’attivismo e la mobilitazione sociale. Il sessismo subito in un ambiente lavorativo ancora troppo maschile e misogino (Gloria Steinem è una giornalista) le diede poi l’audacia e la motivazione per combattere.

Chi è Gloria Steinem?

Gloria nasce nel 1934 negli Stati Uniti ed è con molta probabilità la figura più nota della seconda ondata femminista. Dopo la laurea, vince una borsa di studio per trascorrere due anni in India. Il film si sofferma molto su questo aspetto perché l’esperienza indiana permea l’attivismo di Steinem che diventa poi una delle scrittrici più autorevoli del Movimento di liberazione della donna. La sua inchiesta sulle conigliette di Playboy – che contribuisce a migliorare le condizioni lavorative delle ragazze dei club – è oggi considerata un classico del giornalismo.

Il film si sofferma infine su Ms e sulla lotta per il diritto all’aborto. La rivista Ms fu lanciata da Gloria Steinem e Dorothy Pitman Houghes nel 1972; il primo numero ritraeva la dea indiana Durga con otto braccia che simboleggia la varietà di ruoli che la donna è chiamata a svolgere. Nella rivista si affrontavano temi molto complessi quali la violenza domestica, la pornografia, la criminalizzazione dell’aborto, le aggressioni sessuali e lo stupro. Fu un successo perché solo l’edizione pilota vendette 300mila copie in soli otto giorni.

Qui tutti i libri di Gloria Steinem

Il film The Glorias racconta tutto questo e molto altro ancora (Steinem prestò molta attenzione anche ai problemi esposti dalle donne di altre etnie e fu vicina al femminismo di colore) in modo intelligente, con perspicacia e lungimiranza. La pellicola è l’adattamento cinematografico del libro di Gloria Steinem ‘My Life on the Road’.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Maria Ianniciello

Giornalista culturale. Podcaster. Scrivo di cultura dal 2008. Mi sono laureata in Lettere (vecchio ordinamento) nel 2005, con il massimo dei voti, presso l'Università di Roma Tor Vergata, discutendo una tesi in Storia contemporanea sulla Guerra del Vietnam vista dalla stampa cattolica italiana. Ho lavorato in redazioni e uffici stampa dell'Irpinia e del Sannio. Nel 2008 ho creato il portale culturaeculture.it, dove tuttora mi occupo di libri, film, serie tv e documentari con uno sguardo attento alle pari opportunità e ai temi sociali. Nel 2010 ho pubblicato un romanzo giovanile (scritto quando avevo 16 anni) sulla guerra del Vietnam dal titolo 'Conflitti'. Amo la Psicologia (disciplina molto importante e utile per una recensionista di romanzi, film e serie tv). Ho studiato presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica il linguaggio del corpo mediante la Psicosomatica, diplomandomi nel 2018 in Naturopatia. Amo la natura, gli animali...le piante, la montagna, il mare. Cosa aggiungere? Sono sposata con Carmine e sono mamma del piccolo Emanuele

Lascia un commento