Le stelle di San Lorenzo

Hubble European Space Agency- Akira Fujii
©Hubble European Space Agency- Akira Fujii

I più romantici aspettano stanotte per esprimere i loro desideri. Coperte, l’anima gemella e una bottiglia di spumante, per fare un brindisi ogni stella che cade.

Tutto perfetto, ma l’ultima parola spetta sempre al meteo. In serata, non per scoraggiarvi, ma non ci aspetta nulla di buono. Oltre alle temperature che sono in diminuzione, a mettersi tra noi e i puntini brillanti che si schiantano nella nostra atmosfera, ci pensano le nuvole. Cielo coperto quindi. Ma non disperate. Il massimo dello sciame meteorico delle Perseidi darà il massimo tra il 12 e il 13 agosto. State lontano dalle fonti luminose delle città, salite quanto più in alto è possibile, e armatevi di pazienza: il risultato non sarà deludente.

Letteratura- Pascoli, il X agosto lo ha odiato. Ha scritto, questa poesia in memoria della mostre del padre Ruggiero, assassinato la notte del 10 agosto 1867, mentre si accingeva a rientrare a casa.  

Tutti la ricordiamo a memoria.

La tristezza che annoda la gola verso dopo verso. Leggiamola insieme, amici di Cultura&Culture.

X agosto di Giovanni Pascoli

San Lorenzo, io lo so perché tanto

di stelle per l’aria tranquilla

arde e cade, perché si gran pianto

nel concavo cielo sfavilla.

Ritornava una rondine al tetto:

l’uccisero: cadde tra i spini;

ella aveva nel becco un insetto:

la cena dei suoi rondinini.

Ora è là, come in croce, che tende

quel verme a quel cielo lontano;

e il suo nido è nell’ombra, che attende,

che pigola sempre più piano.

Anche un uomo tornava al suo nido:

l’uccisero: disse: Perdono;

e restò negli aperti occhi un grido:

portava due bambole in dono.

Ora là, nella casa romita,

lo aspettano, aspettano in vano:

egli immobile, attonito, addita

le bambole al cielo lontano.

E tu, Cielo, dall’alto dei mondi

sereni, infinito, immortale,

oh! d’un pianto di stelle lo inondi

quest’atomo opaco del Male!

Non stiamo tra i banchi di scuola ora, vi risparmio la parafrasi.

Basta un pensiero, e forse chissà, forse da lassù, magicamente, una stella tra tante brillerà proprio per noi, diffondendo la luce ed il calore al nostro cuore.

Ricordate che i sogni son desideri e i desideri si possono realizzare.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Romina Capone

Romina Capone

Romina Capone, Avellino. Dottoressa in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Salerno. Laureata in materia di Linguaggio giornalistico, è giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Nel 2008 fino al 2010 ha collaborato per il quotidiano provinciale "Ottopagine". Dal 2011 ad oggi scrive per il quotidiano nazionale "Il Mattino". Intermediatore culturale per la casa editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis. Moderatrice di eventi e scrittrice. Per Cultura & Culture, è responsabile della sezione Cultura (Arte e libri).

Lascia un commento