Libri: recensioni & interviste

In un libro come credere in se stessi e nella vita

credere-nella-vita-credere-in-se-stessi-libro-64763Norman Vincent Peale è il padre del pensiero positivo. Autore di diversi libri, Peale era soprattutto un predicatore. Cristiano, quest’uomo aveva trovato la risposta ai problemi e ai disagi (ansia, malattie fisiche, depressione, nevrosi) della società moderna nella Fede, intesa come fiducia in qualcosa di più grande. “Credere nella vita. Credere in se stessi”: questo il titolo di uno dei suoi libri, edito in Italia da Armenia. L’intento, come si legge nel sottotitolo, è quello di ottenere il massimo dalla vita. Ma come si fa? Come possiamo riuscire a mantenere alta la nostra focalizzazione anche quando le circostanze esterne ci impediscono di crescere e di rimanere calmi… centrati? La risposta è in questa pubblicazione, che io ho trovato scorrevole, accessibile e didascalica. Il libro è suddiviso in quindici capitoli, dove sono raccontate storie e aneddoti vissuti in prima persona dallo stesso autore. “Chiunque abbia bisogno di un cambiamento in se stesso, o all’interno della sua vita, può fare in modo che ciò accada cambiando la propria mente”, perché le cose, per Peale, possono mutare in meglio grazie alla magia di un atteggiamento positivo. Aprirsi alla bellezza del creato, guardando le cose da più prospettive, ci permette di rientrare in quella sorta di Paradiso Terrestre biblico per costituire un Regno di Dio sulla terra, proprio come suggeriva Gesù. Questo non vuol dire, spiega l’autore, che gli eventi negativi non esistano, ma è il nostro approccio a essi che fa la differenza. Un modo di vivere più positivo ci fa ricongiungere con la nostra Fonte universale, guarendoci nel corpo e nell’anima. Tuttavia, per condurre un’esistenza sana ed equilibrata, bisogna imparare a rilassarsi attraverso la preghiera e la meditazione; almeno questo è quanto suggerisce l’autore in “Credere nella vita Credere in se stessi”. L’obiettivo? Rinascere nell’Amore. “C’è una cosa che una volta trovata renderà la vostra vita migliore”.

 

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares