Senza categoria

The Big Wedding: film degli equivoci e dalle grandi ambizioni

the-big-weddingC’è di tutto un po’ in The big wedding, la commedia degli equivoci diretta da Justin Zackham, uscita in Italia il 26 giugno 2014. 82 minuti di poca comicità, adatti per trascorrere una serata d’estate, in assoluto relax. “The big wedding” in realtà è un film che ha grosse ambizioni. Con un cast di attori di alto livello (c’è anche Robin Williams), nella pellicola vengono affrontati, in modo demeziale, argomenti importanti, ancora attuali, e il risultato è deludente.

Dicevamo, nel lungometraggio c’è di tutto: la famiglia allargata, la figlia avvocato (Katherine Heigl) che non riesce ad avere un bambino, il figlio medico e vergine, la suocera bigotta, i temi dell’amicizia e dell’adozione. Ma tutto ruota intorno alla macrotematica del matrimonio, esaminata da diverse angolazioni, secondo i bisogni dei vari personaggi; il punto di vista principale è quello degli ex coniugi Don (Robert De Niro) ed Ellie Griffin (Diane Keaton), i quali per il bene del loro figlio adottivo Alejandro – che sta per convolare a nozze con Missy (Amanda Seyfried) – sono costretti a recitare una parte, cioè a fingere di essere ancora sposati.

the big wedding

La madre biologica del ragazzo ha deciso, infatti, di partecipare al matrimonio. La donna però è cattolica e colombiana, quindi non ammette il divorzio e perciò bisogna salvare le apparenze, a discapito di Bebe (Susan Sarandon), compagna di Don, che è costretta così a farsi da parte per un po’. Da qui una serie di equivoci poco divertenti per lo spettatore, ai limiti dell’assurdo, ma che nel film contribuiranno a mettere le cose a posto e a svelare vecchi inganni nonché amare verità.

Trailer: http://youtu.be/9e7pOLFrGbg

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares