I BISOGNI IGNORATI DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

I bisogni ignorati delle persone con disabilità – L’offerta di cura e di assistenza in Italia e in Europa è il titolo del convegno organizzato dal Censis che si svolgerà mercoledì 17 ottobre 2012 alle ore 9:30 presso la Biblioteca del Senato Giovanni Spadolini a Roma. Dopo aver studiato approfonditamente le esigenze assistenziali e i problemi sociali ed economici dei malati di Parkinson, Down, autismo e sclerosi multipla in Italia, in questo quarto appuntamento del progetto «Centralità della persona», il Censis e la Fondazione Cesare Serono presentano i risultati dell’analisi sull’offerta di servizi per cronici e disabili da parte della sanità italiana, messa a confronto con quella di altri cinque Paesi europei. Le differenze riscontrabili nel nostro Paese, anche rispetto a questo specifico comparto, assumono una valenza particolare alla luce delle esperienze di Paesi diversi. La discussione tra i principali referenti istituzionali del settore fornirà utili spunti per un ripensamento dei modelli regionali di intervento.

I saluti di benvenuto saranno a cura di Gianfranco Conti – Direttore Generale Fondazione Cesare Serono. Presenta la ricerca Ketty Vaccaro – Responsabile settore Welfare Censis. Tavola rotonda: Coordina Carla Collicelli – Vice Direttore Censis; Introduce Elio Guzzanti – Direttore scientifico Irccs «Oasi» e Presidente Comitato scientifico Fondazione Cesare Serono. Partecipano: Lorena Rambaudi – Coordinatrice Commissione Politiche sociali, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome; Fabio Sturani – Segretario Generale Federsanità Anci; Giovanni Monchiero – Presidente Fiaso (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere); Giovanni Bissoni – Presidente Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali); Nichi Vendola – Presidente Regione Puglia. Concludono Giuseppe De Rita – Presidente Censis –  e Adelfio Elio Cardinale – Sottosegretario Ministero della Salute.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI