Felicità, ecco come trovarla

In occasione della Giornata Internazionale della Felicità 2017, che cade con l’Equinozio di Primavera, ci chiediamo che cos’è la felicità, come si trova e come mantenerla nel tempo. Questo stato è in realtà il frutto di un lavoro quotidiano che vi dona pace e serenità. Trovarla non è poi così difficile, con un po’ di esercizio imparerete a trovare il bello nella vostra vita…

Il rispetto degli altri e di sé: un valore in disuso…

“Lo sviluppo economico che si è avuto nei decenni scorsi se da una parte ha sicuramente migliorato la vita di molti, dall’altra ha posto le basi per generazioni non propense al sacrificio e al senso del dovere ma più inclini alle ricompense facili…Che cosa centra il rispetto? La risposta è semplice…”

La furbizia non paga ma chi dorme non piglia pesci

Molte persone apparentemente sembrano sveglie ma in realtà vivono in un loro mondo, parli con loro ma non ti ascoltano, dici loro delle cose e ti accorgi dalle loro azioni che non hanno capito nulla. L’essere poco svegli quindi non ha nulla a che vedere con le capacità della persona o con il non avere furbizia…

Abbi il coraggio di essere te stesso

“Non è una virtù, poiché non è qualcosa alla quale dobbiamo protendere; è al contrario un modo di essere… di stare al mondo e nel mondo. Non importa quello che dimostrerai o diventerai, non importa quello che realizzerai o guadagnerai, non importa se avrai acquisito fama o fatto gesta eccezionali; quello che importa è se sarai stato te stesso in tutto e per tutto…”

Lo scorrere del tempo tra presente e futuro

Goethe diceva: «Le cose che contano di più non devono essere alla mercé di cose che contano di meno». E che cosa è più importante per noi se non la vita stessa? Perché affannarsi e andare di corsa come se qualcuno o qualcosa ci corresse dietro? Spezziamo queste catene temporali che ci vincolano semplicemente vivendo e basta…