Libri: recensioni & interviste

Mostre a Mantova: a Palazzo Te “L’ordine e la luce”

Una veduta di Palazzo Te
Una veduta di Palazzo Te

In un’opera d’arte classica, moderna o contemporanea c’è la storia dell’umanità perennemente in cammino verso la scoperta di se stessa. Mani e menti sapienti agiscono o hanno agito all’unisono sotto la spinta, spesso compulsiva, del momento creativo. Quando si percorrono le stanze di Palazzo Te, a Mantova, tutto questo si percepisce, perché in ogni sala si nascondono invisibili, tra le pareti, i sogni e le speranze di intere generazioni di uomini e di donne che hanno portato la vita in questa struttura, oggi frequentata da turisti italiani e stranieri. E` un via vai di gente, assetata di sapere e che ogni anno visita anche le numerose mostre allestite in uno dei Palazzi più belli di Mantova. Una di queste si è aperta proprio il 15 dicembre 2013 e s’intitola “L’ordine e la luce. Un viaggio virtuale nell’evoluzione degli spazi interni nella storia dell’architettura: dai greci al Rinascimento”. Curata da Stefano Borghini e Raffaele Carlani, l’esposizione, che si chiude il 16 marzo 2014, è un omaggio all’architettura occidentale e si avvale di nuovi strumenti tecnologici, con i quali il visitatore compie un viaggio tra i monumenti antichi, con la sensazione illusoria di muoversi con il corpo attraverso queste strutture per ritrovare i filo, perduto, che lega l’intera storia dell’architettura occidentale. Si tratta di un suggestivo itinerario in 3D, suddiviso in tre sezioni.

La mostra – che è organizzata dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, per iniziativa del comitato scientifico presieduto da Sylvia Ferino – gode del contributo della Regione Lombardia e del patrocinio di  vari Enti, come  il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Comune di Mantova, il POLIMI Mantova, il Museo Civico di Palazzo Te, il LAC e l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Mantova. Il progetto multimediale è di KatatexiLux, mentre la consulenza scientifica è di Alessandro Viscogliosi.

Per info: +39 0376 323266

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Giornalista culturale. Podcaster. Scrivo di cultura dal 2008. Mi sono laureata in Lettere (vecchio ordinamento) nel 2005, con il massimo dei voti, presso l'Università di Roma Tor Vergata, discutendo una tesi in Storia contemporanea sulla Guerra del Vietnam vista dalla stampa cattolica italiana. Ho lavorato in redazioni e uffici stampa dell'Irpinia e del Sannio. Nel 2008 ho creato il portale culturaeculture.it, dove tuttora mi occupo di libri, film, serie tv e documentari con uno sguardo attento alle pari opportunità e ai temi sociali. Nel 2010 ho pubblicato un romanzo giovanile (scritto quando avevo 16 anni) sulla guerra del Vietnam dal titolo 'Conflitti'. Amo la Psicologia (disciplina molto importante e utile per una recensionista di romanzi, film e serie tv). Ho studiato presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica il linguaggio del corpo mediante la Psicosomatica, diplomandomi nel 2018 in Naturopatia. Amo la natura, gli animali...le piante, la montagna, il mare. Cosa aggiungere? Sono sposata con Carmine e sono mamma del piccolo Emanuele

Commenta