Libri: recensioni & interviste

A Milano Van Gogh come non lo avete mai visto

@ fanpage Van Gogh Alive
@ fanpage Van Gogh Alive

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Un’immersione multisensoriale e multimediale nella pittura di Van Gogh. Fino al 9 marzo 2014 la modalità di fruizione delle opere dell’artista olandese si trasforma, si apre alle più moderne tecnologie, circonda lo spettatore e lo coinvolge con nuovi linguaggi. È quello che succede presso la Fabbrica del Vapore di Milano, dove per tre mesi è possibile visitare una mostra sicuramente fuori dagli schemi: si tratta di “Van Gogh Alive. The experience”, più di 3000 immagini in alta definizione proiettate su grandi schermi multimediali, in grado di creare un innovativo coinvolgimento sensoriale.

@ Fanpage Van Gogh Alive
@ Fanpage Van Gogh Alive

Un percorso tra quadri, disegni e schizzi che, riproposti su grande scala, si susseguono, si muovono, avvolgono di stimoli il visitatore. Ed è così che i dettagli di un volto, ad esempio gli occhi, divengono i veri protagonisti del dipinto, i treni corrono attraverso il paesaggio e i corvi del campo di grano possono davvero spiccare il volo. Un viaggio fuori dal comune, quindi, attraverso l’universo creativo e visionario dell’artista dagli intensi cromatismi e alla tumultuosa vicenda esistenziale.

@ Fanpage Van Gogh Alive
@ Fanpage Van Gogh Alive

LA MOSTRA – Oltre 3000 immagini, dicevamo, ripercorrono la carriera di Van Gogh: dagli esordi nei Paesi Bassi alla Parigi degli Impressionisti, sino alla permanenza nelle cittadine di Arles, Saint Rémy e Auver-sur-Oise, luoghi che hanno ispirato molti dei suoi capolavori. Elemento distintivo della mostra, poi, la proiezione non solo di opere d’arte, ma anche di studi preparatori e di schizzi, così da mostrare al pubblico sia il risultato della creazione artistica che la genesi dei quadri. A tutto ciò si aggiunge anche il tentativo di raccontare il mondo interiore di un artista tormentato: la presenza di brani tratti da alcune lettere offrono, infatti, uno spaccato della vita di Van Gogh, avvicinando il visitatore al pittore. «Questa iniziativa – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno – è un’esperienza visiva e divulgativa inedita per avvicinare il pubblico meno abituato a frequentare le sale delle mostre e dei musei al mondo di Van Gogh, al suo immaginario e alle sue opere e costituisce – conclude – anche un prologo spettacolare della grande mostra che Milano dedicherà all’artista olandese nel 2014».

Scheda tecnica della mostra:

6 dicembre 2013 – 9 marzo 2014

Milano, Fabbrica del Vapore

Orari: dalle 10 alle 20, giovedì e sabato dalle 10 alle 23

Biglietti: 12 euro

Info: www.vangoghalive.it

 

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Valentina Sala

Giornalista pubblicista. Tra i suoi campi di interesse soprattutto viaggi e cultura. Dopo una laurea di primo livello in Scienze della Comunicazione consegue la specialistica in Editoria con il massimo dei voti e con una tesi sul rapporto tra letterati e città, ricostruendo la Parigi di Émile Zola e la Vienna di Joseph Roth. Collabora con più giornali e riviste e affianca alla professione giornalistica quella di insegnante di Psicologia della Comunicazione. Tra le sue passioni i romanzi capaci di raccontare un luogo e un’epoca, i film di François Truffaut, il buon cibo, le città europee e, soprattutto, il viaggio inteso come modo per scoprire e confrontarsi con realtà diverse.

Commenta