Non solo Cinema

Mistero buffo e altre storie

Milano, Castello Sforzesco, Cortile della Rocchetta 23 e 24 luglio 2013, ore 21.30.

Scuola di Teatro Paolo Grassi Milano
Scuola di Teatro Paolo Grassi Milano

L’opera- Mistero Buffo” dal 1969, anno in cui Dario Fo e Franca Rame lo misero in scena per la prima volta a Milano in un capannone di Porta Romana, è stato replicato migliaia di volte in Italia e in tutto il mondo. Lo spettacolo nacque con l’intento di dimostrare l’esistenza storica di un teatro popolare di grande valore, che nulla aveva da invidiare ai testi di tradizione erudita, che erano espressione della cultura della classe sociale dominante. C’erano monologhi di tradizione popolare, tratti da giullarate e fabliaux del medioevo, non solo italiane, ma provenienti da tutta Europa. A più di quarant’anni di distanza, in un contesto storico-sociale profondamente cambiato, l’impatto di queste storie sul pubblico continua ad essere forte, immediato, capace di far emergere emozioni, pensieri e ideali condivisi di partecipazione. Ne sono la prova i ragazzi che, vedendo oggi Dario Fo e Franca Rame recitare in teatro, riscoprono la possibilità di riappropriarsi della ‘Storia’ attraverso altre storie , attuali e diverse da quella ufficiale, proprio come accadde a quella generazione di giovani che vide Mistero Buffo in scena nei primi anni settanta.

«Per attori alle prime esperienze, il confronto con il virtuosismo recitativo richiesto da questo repertorio è una sfida appassionante e un’occasione preziosa per studiare un linguaggio d’alta teatralità» spiega Massimo Navone, direttore della Scuola Paolo Grassi e aggiunge:«La presenza disponibile e affettuosa dei due maestri, che ci sostengono in questo percorso, aggiunge un significato  particolare al valore già così forte di questa esperienza: incoraggiare un passaggio di testimone tra le generazioni, perché continui a rinnovarsi la tradizione di quel teatro popolare e ‘politico’, che è alla radice della nostra cultura e del nostro modo di essere attori».

Lo spettacolo nato con il sostegno e la collaborazione dei due grandi maestri è andato in scena con grande successo di critica e di pubblico Festival d’Avignon Off 2012 e 2013, al Festival Asti Teatro 2013, al Mittelfest 2012 di Cividale del Friuli. Dopo aver partecipato nel 2012 alla XIX edizione de “Le vie dei festival” , andrà in scena per tre settimane, in apertura della stagione 2013/2014 del TeatroDue di Roma.

Un'aula all'interno della Scuola di Teatro Paolo Grassi- Milano
Un’aula all’interno della Scuola di Teatro Paolo Grassi- Milano

La scuola di teatro- Milano Teatro Scuola Paolo Grassi Fin dalla sua fondazione nel 1951 ad opera di Giorgio Strehler e Paolo Grassi, la Scuola Paolo Grassi costituisce un modello formativo per il teatro italiano. Il punto di forza è costituito dalla concretezza dell’esperienza didattica: il palcoscenico più che il banco di studio è il territorio di questa esperienza. Unica in Italia, la Scuola Paolo Grassi offre percorsi di formazione per tutte le principali figure professionali nel campo del teatro e dello spettacolo dal vivo con il corso attore, regia, autore teatrale, teatrodanza, organizzatore dello spettacolo dal vivo. Oltre ad approfondire le materie specifiche del proprio corso, ogni allievo partecipa a seminari e a laboratori con compagni di indirizzi diversi. Si sviluppa così la capacità di lavorare in gruppo, imparando a condividere tutte le fasi del percorso creativo – dall’ideazione di un progetto alla sua realizzazione scenica – proprio come avverrà da professionisti.

Visita il sito www.fondazionemilano.eu

Romina Capone

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Romina Capone

Romina Capone, Avellino. Dottoressa in Lettere e Filosofia presso l'Università degli Studi di Salerno. Laureata in materia di Linguaggio giornalistico, è giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Nel 2008 fino al 2010 ha collaborato per il quotidiano provinciale "Ottopagine". Dal 2011 ad oggi scrive per il quotidiano nazionale "Il Mattino". Intermediatore culturale per la casa editrice Il Papavero di Donatella De Bartolomeis. Moderatrice di eventi e scrittrice. Per Cultura & Culture, è responsabile della sezione Cultura (Arte e libri).

Commenta

shares