Mostre a Mantova: a Palazzo Te “L’ordine e la luce”
4 gennaio 2014
Maria Ianniciello (1230 articles)
Share

Mostre a Mantova: a Palazzo Te “L’ordine e la luce”

Una veduta di Palazzo Te

Una veduta di Palazzo Te

In un’opera d’arte classica, moderna o contemporanea c’è la storia dell’umanità perennemente in cammino verso la scoperta di se stessa. Mani e menti sapienti agiscono o hanno agito all’unisono sotto la spinta, spesso compulsiva, del momento creativo. Quando si percorrono le stanze di Palazzo Te, a Mantova, tutto questo si percepisce, perché in ogni sala si nascondono invisibili, tra le pareti, i sogni e le speranze di intere generazioni di uomini e di donne che hanno portato la vita in questa struttura, oggi frequentata da turisti italiani e stranieri. E` un via vai di gente, assetata di sapere e che ogni anno visita anche le numerose mostre allestite in uno dei Palazzi più belli di Mantova. Una di queste si è aperta proprio il 15 dicembre 2013 e s’intitola “L’ordine e la luce. Un viaggio virtuale nell’evoluzione degli spazi interni nella storia dell’architettura: dai greci al Rinascimento”. Curata da Stefano Borghini e Raffaele Carlani, l’esposizione, che si chiude il 16 marzo 2014, è un omaggio all’architettura occidentale e si avvale di nuovi strumenti tecnologici, con i quali il visitatore compie un viaggio tra i monumenti antichi, con la sensazione illusoria di muoversi con il corpo attraverso queste strutture per ritrovare i filo, perduto, che lega l’intera storia dell’architettura occidentale. Si tratta di un suggestivo itinerario in 3D, suddiviso in tre sezioni.

La mostra – che è organizzata dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, per iniziativa del comitato scientifico presieduto da Sylvia Ferino – gode del contributo della Regione Lombardia e del patrocinio di  vari Enti, come  il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Comune di Mantova, il POLIMI Mantova, il Museo Civico di Palazzo Te, il LAC e l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Mantova. Il progetto multimediale è di KatatexiLux, mentre la consulenza scientifica è di Alessandro Viscogliosi.

Per info: +39 0376 323266

Maria Ianniciello

Maria Ianniciello

Direttore responsabile e coeditrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Presenta spettacoli vari (sfilate e concerti) e modera convegni. Su Cultura & Culture, oltre a occuparsi di libri, attualità e arte, è responsabile della sezione Cinema.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.