GEORGE STEINER A TORINO SPIRITUALITÀ 2012

George Steiner - Foto: torinospiritualita.org

Sta per alzarsi il sipario su uno degli appuntamenti più attesi dell’autunno italiano, Torino Spiritualità, che da mercoledì 26 a domenica 30 settembre 2012 propone una serie di incontri, dialoghi, lezioni e letture sul tema della Sapienza del Sorriso. La rassegna, che prevede oltre 100 incontri, distribuiti in 26 diversi luoghi della città e 130 voci provenienti da tutto il mondo, sarà inaugurata mercoledì 26 settembre alle 18.00 nel cortile di Palazzo Carignano da un inaspettato trio composto da Corrado Augias, Elio (alias Stefano Belisari) e Massimo Gramellini, un dialogo sul sorriso tra chi del sorriso ha fatto una scelta di vita. Alle 21.00, sempre presso il Cortile di Palazzo Carignano, Vito Mancuso e Alessandro Bergonzoni animano l’incontro Secondo legge di libertà, una riflessione a due voci sulla libertà, ingrediente prezioso sia per la spiritualità che per l’umorismo.

Tra gli ospiti più attesi della kermesse c’è il maestro George Steiner, domenica 30 alle 15.00 al Teatro Carignano, uno dei più grandi pensatori viventi, conosciuto a livello internazionale grazie a una personalità fuori del comune e al valore dei suoi scritti, che spaziano dalla linguistica all’etica, dalla letteratura alle arti figurative e alla scienza.

Tra le iniziative più interessanti va segnalato il ciclo Anche questo è fame di vento. Cinque voci per Qoèlet. Piccolo gioiello di sapienza contenuto nell’Antico Testamento, Qoèlet è singolare per il modo in cui fonde luce e tenebra, prestandosi a letture di segno opposto: manuale di scetticismo radicale per alcuni, testo illuminato da una misteriosa e rassegnata levità per altri. Dice infatti Qoèlet:  «Perciò approvo l’allegria, perché l’uomo non ha altra felicità, sotto il sole, che mangiare e bere e stare allegro. Sia questa la sua compagnia nelle sue fatiche, durante i giorni di vita che Dio gli concede». Cinque guide d’eccezione, Ignazio Marino, Massimo Recalcati, Michela Marzano, Gustavo Zagrebelsky, Edoardo Nesi e la lezione-spettacolo di Enzo Bianchi, esploreranno la modernità di un libro che continua a scuotere la dimensione più profonda di ogni esistenza. Henry Quinson, nome sconosciuto ai più, porta la sua testimonianza di vita sabato 29 alle 15.30 presso la chiesa di San Filippo Neri: da manager di successo a monaco di strada, Quinson vive oggi a Marsiglia dove si occupa di immigrazione clandestina.

Tra gli incontri vi è anche un ciclo di appuntamenti quotidiani curato da Alessandro Vanoli, docente di Paleografia e Medievistica, per incontrare il Sacro Corano, ascoltarne la parola in lingua araba attraverso le voci dei Giovani Musulmani e approfondire il significato di alcune sue pagine: i fedeli in prima persona testimoniamo l’importante presenza della comunità islamica nella città di Torino. Dialogo interreligioso protagonista dell’iniziativa Persone di Spirito realizzata dal Comitato Interfedi che propone letture, meditazioni, momenti di preghiera e canti delle diverse comunità religiose che compongono il comitato, per accostarsi alla ricchezza e profondità del sacro e sostare nei luoghi e negli spazi di culto di ciascuna tradizione spirituale.

Spettacoli e reading animeranno la manifestazione. Giovedì 27 settembre alle 21.00, al Teatro Carignano, Francesco. Canto di una creatura di Marco Alemanno, con musiche originali di Lucio Dalla e un’introduzione di Enzo Bianchi, amico del cantautore. Tra i percorsi esperienziali di Torino Spiritualità 2012 è imperdibile Laudate Hominem (e altre lodi elementari), con la regia di Roberta Lena, un “percorso di gratificazione” attraverso le vie del Quadrilatero Romano, per rendere lode all’essere umano, illuminando la bellezza che ciascuno di noi custodisce in sé: un’esperienza sensoriale e performativa con suoni, profumi, musiche, canti, poesie, disegni, ombre e narrazioni, per liberare un sorriso di gratitudine verso la vita.

Ad arricchire il programma di Torino Spiritualità 2012, come tutti gli anni, vi sono progetti speciali tra cui; le Camminate Spirituali tra le valli piemontesi, ELECTRO_YOGA  e From Orlando to Santiago, spettacolo-concerto del cantautore, attore e drammaturgo Orlando Manfredi dedicato al Cammino per Santiago de Compostela. Il programma completo dell’ottava edizione è disponibile su www.torinospiritualita.org.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI