Le Donne e la Libertà di un Amore autentico

Amore_e_psiche_(1)
Amore e psiche

Una donna si rende schiava di un uomo quando pensa di non poter vivere senza il proprio partner, chiudendosi nella prigione dorata di un amore che non è tale. Perché laddove c’è paura della separazione non ci può essere amore. L’Amore autentico è libertà, è altruismo, è semplicemente Amore. Eppure tutte, o quasi, quando ci innamoriamo dimentichiamo noi stesse proprio perché diventiamo egoiste. Sembra un paradosso ma non lo è. Il nostro bisogno di possesso – che si aggrava quando una donna (discorso che potrebbe essere allargato anche agli uomini) ha avuto un’infanzia difficile, vissuta in un ambiente violento, dove i litigi erano all’ordine del giorno – ci rende schiave dell’innamoramento, cioè di quell’istante magico, che dura in genere poco tempo ma che vorremmo fosse eterno. La paura, che l’altro ci lasci, diventa invalidante. La gelosia prende così il sopravvento facendoci rinunciare a noi stesse e al vero Amore che matura solo con il tempo. Dopo l’innamoramento, le persone cominciano a conoscersi davvero e l’Amore è come un bocciolo che ha bisogno di essere annaffiato, sostenuto, reso forte dalla complicità e soprattutto dalla condivisione. Gli innamorati possono rafforzare il loro amore solo rendendosi liberi. Spesso ascolto storie di donne che dicono di vivere in un carcere, costruito per proteggere un rapporto soffocante, proprio per paura di perdere l’Amore. Persone che hanno rinunciato agli studi, ai viaggi, alle passioni di una vita, magari anche a lavorare, morendo nell’anima. Ma lo Spirito si ribella a ciò che la mente ordina. Esso si oppone a quell’imperativo categorico nocivo e fa sfiorire l’Amore, a poco a poco. Momento dopo momento. Rinuncia dopo rinuncia. Perché nessuno, nemmeno il compagno più spietato, può impedire a una donna di crescere e soprattutto di Volare. Ricordate: come in dentro così in fuori. Se noi, per prime non ci amiamo, accogliendo tutto ciò che Dio ci offre, compresi i nostri talenti naturali, come possiamo aprire le porte all’Amore? Come possiamo pensare che il nostro compagno possa amarci davvero? Rifletteteci, riflettiamoci…

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI