Le affermazioni positive: il potere delle parole

© olly - Fotolia.com
© olly – Fotolia.com

Nel precedente articolo ho scritto di come alcune parole possano condizionare la nostra vita e quella degli altri. Questo accade perché noi utilizziamo il linguaggio per comunicare informazioni che immagazziniamo nel nostro cervello. Il modo di esprimerci non è altro che una manifestazione del nostro modo di pensare e quest’ultimo a sua volta è condizionato dal nostro lessico o da quello di chi ci sta accanto. Il vocabolario che utilizziamo può quindi influenzarci in positivo o in negativo ed è qui che bisogna intervenire. Uno degli strumenti più importanti, per ottenere un cambiamento, sono le affermazioni positive. Esse sono delle dichiarazioni che descrivono un obiettivo nello stato della sua realizzazione. Per essere efficaci, le affermazioni positive devono essere formulate in un modo specifico, solo così la mente inconscia le interpreta correttamente. Per un uso corretto delle affermazioni, ci sono otto punti chiave da seguire:

  1. La dichiarazione deve iniziare con l’espressione Io sono. Queste due parole sono tra le più potenti e la nostra mente le interpreta come dei comandi;
  2. La dichiarazione va coniugata al presente, come se la cosa o la condizione desiderata fosse già attuale nella nostra vita. Per esempio un’affermazione corretta è: “Sono intento a godermi il sole sulla spiaggia di Miami Beach”; sbagliata invece è: “Ho intenzione di andare in vacanza in California”;
  3. Tutto quello che vi dite per avere validità deve essere espresso in forma positiva, mai negativa. Può sembrare una sciocchezza, ma solo per chi non conosce il funzionamento della mente. L’inconscio non accetta la negazione, perché opera per immagini, per cui una frase come “Non voglio avere debiti” viene interpretata come “Voglio avere debiti”. Usando la negazione, create nella mente comunque l’immagine di quella cosa attirandola nella vostra vita.
  4. La frase, per essere meglio assimilata, deve essere breve e incisiva;
  5. Bisogna essere specifici su ciò che si vuole, per esempio dire “Sono soddisfatto nel guidare la mia nuova auto”  è troppo generico. Più corretto è: “Sono soddisfatto nel guidare la mia nuova Audi a5 bianca con interni in pelle rossi”. L’inconscio, ricordate, elabora le informazioni così come gliele forniamo e se siamo generici otterremo cose generiche, questo vale per tutto;
  6. E` importante conferire un’emozione alle frasi che vi dite ed è giusto utilizzare parole che infondono gioia, amore, entusiasmo, per dare più energia al contesto;
  7. Le affermazioni possono essere rivolte a se stesso e non agli altri;
  8. A conclusione della frase aggiungere sempre: “Questo o qualcosa di meglio”. Per quanto vogliamo essere precisi nelle dichiarazioni, non sempre ciò che si vuole rispecchia appieno i nostri bisogni, per cui concludendo con qualcosa di meglio si lascia aperta la porta per altre possibilità;

Nella vita di tutti i giorni dovremo costantemente sentire frasi demotivanti sulla nostra persona o in generale sulla vita. Condizionare la propria mente è a tutti gli effetti un allenamento, così come il nuoto o la corsa lo sono per il corpo. Solo allenandola e abituandoci a utilizzare un linguaggio corretto possiamo usufruire del suo potenziale illimitato. Tutto questo ha validità solo se si mette in pratica, quotidianamente. Jim Carrey diceva a se stesso: «Tutti vogliono lavorare con me. Sono un attore davvero bravo. Ho ogni genere di offerte cinematografiche fantastiche». Beh! Credo che abbia raggiunto quello che voleva e allora cosa aspettate?

Carmine Caso

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carmine Caso

Carmine Caso
Carmine Caso è editore di Cultura & Culture. Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Conservazione dei Beni Culturali al Suor Orsola Benincasa (Laurea Vecchio Ordinamento). Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Ama il Cinema, l'Arte e la lettura. Su Cultura e Culture gestisce la rubrica/blog "Migliora la tua vita", uno spazio dedicato al miglioramento personale.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI