culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Salute e Stili di Vita

LE CREAZIONI DI LAURA…

Cultura e Culture è sempre attento ai giovani talenti italiani che si distinguono nei vari settori della vita socioeconomica del bel Paese, perché – crediamo – che i giovani non sono il futuro bensì il PRESENTE. Quindi… spazio a loro! Oggi abbiamo incontrato Laura Calicchia,  una ragazza di 24 anni nata a Frosinone. Laura nutre una grande passione per la moda e il design che ha perfezionato dopo l’esame di Stato frequentando l’Accademia del Costume e della Moda di Roma e successivamente l’Accademia del Gioiello. Ma, come ci spiega la diretta interessata, il percorso migliore è la pratica. «Per quattro anni ho frequentato un laboratorio artigianale di calzature con due maestri ricchi di esperienza, da loro ho appreso molto; soprattutto la gioia di manifestare la mia passione», afferma prima di aggiungere: «Realizzo oggetti artigianali, il mio marchio si chiamo EDò, che è il nome di mio figlio. La mia forza».

 

 

Laura, come è nata questa passione?

Ho sempre amato smontare e ricomporre oggetti, mi attraeva sapere che qualcosa poteva nascere per pura casualità.

A chi ti ispiri?

Mi ispiro all’ambiente, ai giocattoli di mio figlio, all’arredamento e poi come non guardare i grandi stilisti del passato e del presente…

Che tipo di accessori e oggetti realizzi?

Realizzo collane, borse, orecchini, braccali utilizzando materiali disparati. Amo la filosofia del riciclo.

Come avviene la scelta dei materiali?

La scelta dei materiali avviene in maniera molto naturale, nel ferramenta, nel supermercato, in merceria, sfogliando una rivista; amo spaziare.

Quanto tempo dedichi a questa passione?

Dedico la vita a mio figlio e con lui riesco ad esprimere ed a concentrarmi sulle mie creazioni.

Progetti? Ti piacerebbe trasformare questa passione in un vero lavoro?

Creo e pubblico sul blog (http://tanaperedi.blogspot.it), su facebook (edo’tana per edi), ma ho anche un sito internet insieme a due stiliste: Purpleaccessories.com. Vorrei poter vedere le mie creazioni nei negozi tra la gente, mi piacerebbe poter creare un lavoro vero su una mia grande passione.

 

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Lascia un commento

shares