Non solo film

Rough Combo, la recensione di “The basement tapes”

roughRough Combo è il nome di un piccolo gruppo musicale campano  ruvido, “grezzo”, selvaggio” aperto alle contaminazioni più recondite ma insite, al contempo, nell’animo del blues. Max Pieri, basso e voce,  Michele Murante al sax e Oscar Pisanti alla batteria hanno dato vita ad un progetto discografico intitolato “The basement tapes”. Che la cosa abbia a che fare con l’omonimo lavoro di  Bob Dylan and The Band pubblicato nel 1975, o meno, salta subito all’orecchio la voglia di lasciarsi andare alla corrente delle note senza se e senza ma. Le contaminazioni presenti non sono frutto di forzature: la massiccia presenza del sax in “Useless hours” conferisce una forte personalità al brano il quale, fa, tuttavia, fatica a trovare la connessione perfetta con le tracce che seguono. “Feet never tell lies” segnano l’andatura maschia del brano che, in maniera schietta, lascia il passo a “Salmon Blues”, il quale, dall’alto di un trascinante blues tribale, svetta su tutto il resto del lavoro conquistando l’ascoltatore con il suo ritmo ossessivo ed ancestrale. A chiudere l’ep dei Rough Combo è “A breeze of wind”: un sound duro, introverso e diverso dai precedenti lascia presagire un’interessante versatilità sonora. Si attendono nuovi sviluppi ed approfondimenti.

 Raffaella Sbrescia

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

shares