culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Non solo film

AL TEATRO INDIA LA NUOVA DRAMMATURGIA SPAGNOLA

Luis Araujo

Luis Araújo (nella foto) e Paloma Pedrero, due tra i più autorevoli autori spagnoli contemporanei, presentano in anteprima per l’Italia le loro nuove opere. Al Teatro India – sala Squarzina, nell’ambito della VII edizione di “In altre Parole”, rassegna che esplora le nuove drammaturgie internazionali – organizzata da La Contemporanea in collaborazione con l’Instituto Cervantes di Roma – vanno in scena due testi inediti in forma inedita, ovvero con attori e registi riuniti per l’occasione. Martedì 9 ottobre alle 21 “Libero mercato” (Mercado libre) di Araujo, con Paolo Zuccari e Alexandra Mogos, per la regia di Marcello Cotugno e il giorno seguente, sempre alle 21, “La stanza per noi due” (En la otra habitación) di Pedrero, con Iaia Forte e Emilia Verginelli, per la regia di Francesco Zecca. Il primo, tradotto da Pino Tierno, è una riflessione ruvida e incalzante sulla mercificazione dei sentimenti e delle persone, il secondo invece, tradotto da Francesca Cornelio, esplora con delicatezza l’altalenarsi delle complicità e delle competizioni all’interno di un rapporto madre-figlia.

Con oltre 30 anni di attività teatrale alle spalle, Luis Araújo è autore, regista, attore e sceneggiatore. I suoi testi teatrali sono stati tradotti in italiano, francese, inglese, tedesco, rumeno, bulgaro. Ha ottenuto numerosi premi, anche internazionali. Ha impartito corsi di arte e scrittura drammatica in molti istituti e centri universitari spagnoli ed è stato anche vicepresidente dell’Associazione di Autori spagnoli di Teatro. È consigliere di redazione della rivista teatrale Primer Acto e consulente della Agenzia Europea per la Gioventù, la Cultura e l’Audiovisivo.

Autrice, attrice e regista, tanto in teatro quanto al cinema e in televisione, Paloma Pedrero. È laureata in Antropologia sociale alla Universidad Complutense di Madrid. Ha pubblicato e messo in scena una trentina di opere. I suoi testi sono stati tradotti in undici lingue, fra cui l’italiano, e sono stati rappresentati in diversi paesi d’Europa e d’America. La sua drammaturgia è oggetto di numerosi studi universitari, da una parte all’altra dell’Oceano. La sua carriera di autrice teatrale l’ha portata a scrivere opere insignite di premi prestigiosi quali il Tirso de Molina.

 

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares