Libri: recensioni & interviste

SPAESATI, L’ITALIA IN ABBANDONO

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Futuro e rovine sembrano termini inconciliabili. L’uno guarda avanti, l’altro, indietro. Da questo assunto parte il libro di Antonella Tarpino, Spaesati. Luoghi dell’Italia in abbandono tra memoria e futuro (Einaudi, pp. 230, Euro 18,00), in uscita il prossimo 13 novembre.

Questo libro percorrendo l’Italia da Nord a Sud, risuscita l’immagine di luoghi simbolo che, caduti ai margini dello sviluppo, mostrano però (alcuni almeno) tracce di futuro. E nel contrasto fra le rovine di ieri e le macerie di un presente in declino che ritrovano visibilità i luoghi in abbandono: dall’antica borgata alpina di Paraloup, nel cuneese, che ospitò le prime formazioni partigiane, e ora è in via di rinascita, alle cascine del cremonese, un tempo teatro delle grandi lotte contadine e oggi ripopolate da allevatori indiani; dallo scenario dolente di Onna dell’Aquila e dell’Irpinia post-terremoto fino a Riace nella Locride, il paese dei Bronzi, meta di nuovi naufraghi dal Mediterraneo in fiamme. In questo racconto della memoria, Antonella Tarpino ci conduce dentro un’Italia che si riscopre fragile: in bilico tra i troppi vuoti delle aree spopolate e i troppo pieni, ma già desueti, delle periferie in disarmo.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta