Libri: recensioni & interviste

IL MONDO E’ NELLA TESTA

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Dresda 1818: Arthur Schopenhauer è furioso. Ha appena consegnato “II mondo come volontà e rappresentazione” ma l’editore rinvia a chissà quando la pubblicazione dell’opera destinata a rivoluzionare il pensiero occidentale. Il giovane filosofo parte allora per Venezia col proposito di incontrare Lord Byron, al quale lo ha raccomandato l’amico Goethe. Ma sulle sue tracce si è messa la polizia segreta di Metternich: essere raccomandato a un individuo come Byron è un elemento di sospetto che rende Schopenhauer non gradito nell’austriaco Lombardo-Veneto. Durante il soggiorno veneziano, Schopenhauer incontrerà diverse figure tra cui la giovane Teresa, che lavora per i vetrai di Murano e lo costringerà a rivedere almeno un punto nella sua visione del mondo: l’idea dell’amore. Sempre in fuga dalla polizia, Schopenhauer e Byron si incontreranno varie volte, fino a un ultimo colloquio notturno, entrambi coperti dalle maschere del carnevale. Ma quando viene a sapere che il banchiere che amministra i beni di famiglia è fallito, Schopenhauer sarà costretto a rientrare in patria per salvare il salvabile.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta