Il Bosone di Higgs: la caccia alla patricella di Dio

€ 25,00 | pp. 328
€ 25,00 | pp. 328

Ian Sample è corrispondente scientifico del Guardian dal 2003. È stato giornalista al New Scientist e ha lavorato all’Institute of Physics come editore. È stato anche ricercatore alla Queen Mary’s, University of London. Dal 13 giugno 2013 il giornalista è in libreria con Higgs e il suo Bosone. La caccia alla particella di Dio, edito da Il Saggiatore, nel quale Sample ripercorre la vita e il pensiero di Higgs, raccontando di cocenti rivalità tra squadre di ricercatori, di grandi ambizioni e competizioni, di personalità contrastanti e fallimenti spettacolari, scrivendo un’epopea grandiosa. All’inizio degli anni ’60 Peter Higgs iniziò a lavorare a un’idea che avrebbe cambiato la storia della fisica e dato il via a una delle più grandi sfide scientifiche mai viste. Higgs teorizzò l’esistenza di una particella – battezzata dai media con grande dispiacere dello scienziato, che è ateo, “la particella di Dio” – che avrebbe permesso di comprendere l’origine della materia. Questa teoria fu finalmente confermata nel luglio del 2012 al Cern di Ginevra. Peter Higgs è uno scienziato britannico e professore emerito presso l’Università di Edimburgo. Il Bosone di Higgs svolge la funzione di dare massa a tutte le particelle. Le equazioni del Modello Standard sono molto simmetriche e le particelle appaiono tutte allo stesso modo; non si distingue tra quelle di massa diversa. Il Bosone di Higgs spezza questa simmetria. A seconda di come le particelle interagiscono con lui acquisiscono masse differenti. Così la simmetria è rotta. 

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: [email protected]

Lascia un commento