Libri: recensioni & interviste

I castelli pugliesi al servizio della ricerca scientifica

puglia-castelli I castelli pugliesi, un tempo baluardo di salvezza contro le invasioni di pirati e saraceni, tornano a fungere una funzione salvifica con una rassegna di eventi culturali un po’ particolare denominata “La Puglia dei Castelli” che avrà lo scopo di raccogliere fondi per Telethon a favore della ricerca scientifica. La kermesse, organizzata dalla Fondazione Nikolaos, in collaborazione con Asso Apulian, BNL per Telethon e Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia farà riferimento alla forte attrattiva di cui godono i castelli nei riguardi del pubblico con tre tappe di due incontri ciascuna: il 2 e 3 agosto nel Castello Carlo V di Monopoli, il 21 e 22 agosto nel Catello Angioino di Mola di Bari e il 30 e 31 agosto nel Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari.  Questa sera è in programma a Monopoli uno spettacolo ideato da Francesco Brollo e dedicato a “Giugliett’e Romè”, in replica il 22 agosto a Mola e il 30 a Sannicandro. L’opera di Shakespeare, riveduta e corretta in dialetto barese, sarà un modo originale per riscoprire la cultura e la città di Bari secondo una chiave di lettura un po’ diversa dal solito.

Il direttore della rassegna “La Puglia nei castelli”, Michelangelo Busco, ha voluto incentrare tutti gli eventi in programma su una forte commistione di elementi che potessero suggestionare il pubblico: arte, cultura, musica, enogastronomia, religione, storia e folklore. Momenti di vita da assaporare, da soli o in compagnia, per capirne il valore, la ricchezza ed il significato, a tal punto da decidere di donare del denaro, non importa quanto, a Telethon che da anni, ormai, si occupa del finanziamento alla ricerca scientifica contro le malattie genetiche. La vita è una ruota, facciamola girare nel senso giusto.

Il nostro voto
Vota anche tu il film (se lo hai visto)
[Total: 0 Average: 0]
close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Commenta