Libri: recensioni & interviste

ECCO COME LAVORARE IN TEAM

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Creare un team non basta; serve una vera e propria alleanza di cervelli in un gruppo di lavoro per migliorare il rendimento e cooperare con entusiasmo e rispetto dei ruoli e dei colleghi. Si tratta quindi di una vera e propria mission! Ecco perché la letteratura su questo argomento sta proliferando.

Il libro “Far funzionare i gruppi. Risolvere le situazioni complesse con la Facilitazione esperta e il Face-model”, edito da Franco Angeli editori, è uno strumento indispensabile per ogni azienda. Per le Risorse umane delle organizzazioni è cruciale intervenire efficacemente sugli aspetti disfunzionali e critici che si creano nei gruppi. Come? Per rigenerare il comportamento delle persone il primo passo è partire da quello che c’è e non da quello che ci dovrebbe essere. La Facilitazione esperta – metodologia per la formazione degli adulti – poggia appunto la sua azione sulla “realtà vissuta” e, tramite un metodo sistematico, garantisce dispositivi efficaci di trasformazione delle negatività (conflitti, errori, barriere comunicative, burn out, stress, bullismo) convertendo i blocchi in opportunità e risorse. Rivolgendosi a tutte le figure coinvolte nella gestione di persone, nella relazione con il pubblico e nella dinamica di squadra, il volume propone in modo volutamente schematico una sintesi di metodi complessi – propri di management, psicosociologia e pedagogia – unificandoli nel dispositivo operativo Face-model, la cui applicazione si concretizza nel Face-group. Un metodo che può essere strategico in casi di riorganizzazione aziendale o di introduzione di nuove formule organizzative; per dare una “scossa” motivazionale e favorire la partecipazione; risolvere conflitti capo-collaboratori e facilitare accordi complessi; limitare la dispersione e gli atteggiamenti negativi; agevolare l’introduzione e il rispetto di norme e controlli; affrontare temi come l’esclusione e la subalternità. Scritto in modo agile e con un taglio operativo, il volume si propone come strumento utile e di immediata applicabilità per tutti coloro che intendono diventare veri facilitatori di situazioni complesse.

Pino De Sario, psicologo sociale, consulente, formatore e facilitatore, insegna Metodi di facilitazione nel sociale all’Università di Pisa, docente all’Università di Siena presso il Master in Counseling relazionale e alla Società Italiana di Biosistemica. Fondatore nel 2007 della Scuola facilitatori, è autore per FrancoAngeli dei volumi Professione facilitatore (2005), La riunione che serve (2008), e per Xenia Ecologia della comunicazione (2010).

 

 

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta