culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

Cristina Caimi e quelle “Trappole urbane”

Trappole Urbane: l’Arte di Cristina Caimi in mostra a Milano

Illuminato, olio su tela, cm 80x100
Illuminato, olio su tela, cm 80×100

 

Ci sono opere che ti lasciano una sottile inquietudine, una sorta di malessere che ti schiaccia ma che t’induce a una profonda riflessione sul senso della vita e sulla società contemporanea che con le sue dinamiche ci annichilisce rendendoci schiavi di una forma mentis sempre più innaturale. I quadri di Cristina Caimi – artista milanese, classe 1970 – appartengono a questa categoria di opere. Figure eteree che si aggirano per le strade di una città lucubre, dove lo smog e i ritmi frenetici fanno ammalare psiche e cuore, corpo e mente.

Le mani sopra la città, olio su tela, cm 100x100
Le mani sopra la città, olio su tela, cm 100×100

Cristina Caimi esprime questo e molto altro nella sua arte. Tempo fa lessi di una ricerca, di quelle che restano nell’anonimato, che nessuno approfondisce; parlava dello straordinario legame che c’è tra Vitamina D e occhi sani. La Vitamina D si assume con il sole e a una certa latitudine. Sembra che chi abbia sufficienti scorte di questa particolare vitamina sia meno a rischio di sviluppare la miopia che, anche in soggetti predisposti, può essere prevenuta stando all’aria aperta. Cristina Caimi non si occupa certo di Scienza ma – tra le righe – i suoi quadri parlano anche di salute, sempre più a rischio, proprio a causa del nostro stile di vita. Le metropoli sono ormai il nostro ambiente naturale e ci disorientano, rendendoci sempre più soli e depressi, perché tra la città e gli individui regna l’abisso. Per ammirare le opere di Cristina Caimi, potete recarvi presso Lo Spazio Espositivo PwC di Milano dal 5 al 27 novembre 2015, dove sarà allestita, in contraddizione con il tema Expo 2015, la mostra “Trappole Urbane”, un titolo più che appropriato.

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Marco Roversi

Marco Roversi è uno pseudonimo. Su Cultura e Culture si occupa di politica, di spettacoli, di cultura.

Leave a Reply

shares