Libri: recensioni & interviste

A Letterature Simonetta Agnello Hornby

© Sborisov - Fotolia.com
© Sborisov – Fotolia.com

Simonetta Agnello Hornby, Clara Usón e Chiara Gamberale saranno le protagoniste della nuova serata di Letterature, la manifestazione che si sta svolgendo a Roma presso la Basilica di Massenzio. Domani sera, 19 giugno, a partire della 21, Andrea Limone – fondatore della prima esperienza italiana di microcredito PerMicro, che aiuta i giovani e le famiglie fornendo loro la possibilità di un credito per avviare imprese lavorative – e Luigi Capello di Luis Enlabs – “la fabbrica di start up” creata per aiutare i migliori progetti imprenditoriali a crescere e a trasformarsi in aziende di successo – racconteranno le loro esperienze imprenditoriali. Capello introdurrà anche Qurami, società ospitata presso l’acceleratore Luis Enlabs, che gestisce la app gratuita con cui è possibile fare la coda negli uffici pubblici, nei musei o nelle università senza stare in coda, prendendo il “numero” tramite il cellulare. Subito dopo Simonetta Agnello Hornby, avvocato del lavoro a Londra e scrittrice di tanti bestseller, leggerà l’inedito Mr York e la donna con la voglia rossa. Chiara Gamberale invece, molto amata dal pubblico anche come giornalista della carta stampata, della radio e della televisione e una straniera, leggerà l’inedito L’anamour. Mentre Clara Usón, unica donna ad aver vinto il Premio de la Crítica 2012 negli ultimi 52 anni, leggerà un testo inedito dal titolo xxxx. Ad allietare la serata, il cui tema è Il piccolo grande mondo, sarà la musica contemporanea di Rodrigo D’Erasmo (Afterhours) e Andrea Pesce.  La serata di giovedì, 20 giugno, si intitola invece Fuori dai banchi e sarà dedicata al racconto di Storie di scuole alternative; nel corso dell’evento lo scrittore Eraldo Affinati leggerà l’inedito Penny Wirton: il sogno di una scuola dove racconterà il mondo de La Città Dei Ragazzi, il centro di accoglienza dove da anni svolge la sua attività di insegnante e della Scuola Penny Wirton da lui fondata a Roma per l’insegnamento gratuito della lingua italiana agli stranieri immigrati. Con lui sul palco ci saranno alcuni degli allievi di queste scuole che daranno testimonianza diretta della loro esperienza. Anche Fulvio Ervas, secondo scrittore della serata, affianca alla sua attività di scrittore quella di insegnante e con il testo No grazie, la mia scuola è un orto (la Compagnia della Fotosintesi) racconterà una storia di scuola alternativa vissuta in prima persona. Le letture e i racconti saranno accompagnati da musica e danza a cura della Scuola Penny Wirton. Lo staff della manifestazione fa sapere che in caso di pioggia la serata si terrà presso il Teatro Eliseo.

Informazioni aggiuntive – note biografiche degli scrittori

Simonetta Agnello Hornby
Simonetta Agnello Hornby

Simonetta Agnello Hornby – Nata e cresciuta a Palermo, ha conseguito la laurea in giurisprudenza nel 1967. Da allora ha vissuto dapprima negli Usa e in Zambia, infine a Londra. Nel 1979 ha fondato lo studio legale Hornby and Levy, nel quartiere di Brixton, specializzato nel diritto di famiglia e dei minori; il primo studio d’Inghilterra a creare un settore riservato ai casi di violenza all’interno della famiglia. Nel 1997 Hornby and Levy ha pubblicato in The Caribbean Children’s Law Project il risultato della ricerca sui diritti dei minori e sulle strutture per i minori condotta in Giamaica, Trinidad, Barbados e Guyana: è tuttora l’unico lavoro del genere al mondo. Ha insegnato diritto dei minori all’Università di Leicester ed è stata presidente dello Special Educational Needs and Disability Tribunal. Nel 2000 ha iniziato a scrivere romanzi. Tutti i suoi libri sono stati bestseller e sono stati tradotti in più lingue. Dal 2012 collabora con la Global Foundation for the Elimination of Domestic Violence, attiva in Italia attraverso l’affiliata EDV Italy. Tra i suoi libri  La Mennulara, Feltrinelli, 2003, La zia marchesa, Feltrinelli, 2004, La cucina del buon gusto (con Lazzati M. Rosario), Feltrinelli, 2012, Il veleno dell’oleandro, Feltrinelli, 2013.

Clara Usón – Vive a Barcellona. Ha studiato legge alla Universidad Central di Barcellona e ha lavorato come avvocato per 18 anni. Nel 1998 vince il premio Lumen con il suo primo romanzo Noches de San Juan. Nel 2001 pubblica il romanzo Primer vuelo, seguito da El viaje de las palabras (2003), Perseguidoras (2007) e Corazon de Napalm, che vince il Premio Biblioteca Breve nel 2009. Il suo ultimo romanzo, La figlia (Sellerio 2013), si è aggiudicato il premio Ciutat de Barcelona e il prestigioso Premio de la Crítica 2012, assegnato ogni anno dalla critica letteraria spagnola al miglior romanzo scritto in spagnolo in tutto il mondo. Clara Usón è la prima donna a vincere questo premio in 52 anni.E`autrice de La Figlia, Sellerio 2013.

Chiara Camberale – È nata nel 1977 a Roma, dove vive. Ha esordito nel 1999 con Una vita sottile, seguito da Color Lucciola, Arrivano i pagliacci, La zona cieca (Premio selezione Campiello nel 2008), Le luci nelle case degli altri, L’amore, quando c’era. È autrice e conduttrice di programmi televisivi e radiofonici come Quarto piano scala a destra su Rai Tre e Io, Chiara e L’Oscuro su Radio Due. Collabora con La Stampa e Vanity Fair e ha un blog sul sito di Io Donna del Corriere della Sera. Nel 2013 ha pubblicato il suo ultimo romanzo Quattro etti d’amore, grazie.

Eraldo Affinati Nasce nel 1956 a Roma dove vive e lavora. Insegna italiano e storia nell’Istituto Professionale di Stato Carlo Cattaneo, presso la succursale della Città dei Ragazzi. Ha collaborato a lungo a Nuovi Argomenti. Ha esordito con Veglia d’armi. L’uomo di Tolstoj. Nel 2008, pubblica La Città dei Ragazzi, racconto di un viaggio in Marocco compiuto dall’autore per riaccompagnare a casa due suoi studenti arabi. Nel corso di questa esperienza Affinati scopre, in un dialogo immaginario col padre scomparso, le radici della sua vocazione pedagogica e letteraria. L’ultimo libro, L’11 settembre di Eddy il ribelle racconta a chi era ancora bambino nel 2001 il più grave attacco terroristico ditutti i tempi e il suo significato nella storia dei popoli del mondo. Ha curato l’edizione completa delle opere di Mario Rigoni Stern, Storie dall’Altipiano (“I Meridiani”, Mondadori 2003). Insieme alla moglie, Anna Luce Lenzi, ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola di italiano per stranieri.

Fulvio Ervas nasce in riva al Piave nel 1955. Attratto da tutti gli animali diversi dall’uomo, si laurea in scienze agrarie per insegnare poi scienze naturali nell’Impero della pubblica istruzione. Insieme alla sorella Luisa ha pubblicato Commesse di Treviso e Succulente. Ha dato poi vita a uno dei più curiosi e divertenti ispettori della pagina scritta, l’ispettore Stucky, mezzo persiano mezzo veneto. Lo stesso personaggio gli ha ispirato Pinguini arrosto, Buffalo Bill a Venezia, Finché c’è prosecco c’è speranza e L’amore è idrosolubile (tutti pubblicati con Marcos y Marcos), facendogli conquistare i lettori di tutta Italia. Il suo ultimo libro, Se ti abbraccio non aver paura, è stato il caso letterario del 2012 con centinaia di migliaia di copie vendute.

 Per leggere il programma clicca qui: http://www.festivaldelleletterature.it/

 

Il nostro voto
Vota anche tu il film (se lo hai visto)
[Total: 0 Average: 0]
close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta