Non solo Cinema,  Recensioni film

The Gambler, il film è su Netflix. Trama e recensione

Quando parliamo di Mark Wahlberg, generalmente pensiamo a Cani Sciolti e soprattutto all’orso Ted. Oggi voglio invece soffermarmi non sull’ultimo film uscito su Netflix, ovvero Spencer Confidential, bensì su The Gambler.

Si tratta nello specifico di una pellicola del 2014, forse un po’ più anonima di quelle che ho menzionato prima ma sicuramente avvincente non tanto nel ritmo, che è piuttosto pacato e cupo, quanto per la storia raccontata.

The Gambler: recensione del film che trovi su Netflix

The Gambler parte da una domanda per trovare una risposta precisa: fino a dove può spingersi un giocatore d’azzardo pur di pagare i suoi debiti e non rimetterci la pelle?

The Gambler è un film che fa dell’individuo il procacciatore e il risolutore di tutti i suoi mali. Il regista Rupert Wyatt si affida dunque ad un attore come Mark Wahlberg per conferire al suo personaggio non solo un certo appeal ma anche credibilità.

Ci catapulta così sin da subito in una sala giochi e ci sorprende quando vediamo che il protagonista Jim Bennett insegna letteratura in un’aula universitaria. E, come se non bastasse, ci stupisce ancora quando capiamo che Jim è il figlio di una ricca ereditiera.

The Gambler

Trama di The Gambler

Jim punta sempre tutto ciò che ha alla roulette giocando con la sorte in modo alquanto passivo, come se non gli importasse di disfarsi dei suoi averi.

Ed è come se attraverso il gioco il protagonista compisse un rituale per disfarsi della sua eredità che lo obbliga, forse, costantemente ad indossare una maschera. E così tutto si esaurisce in una corsa liberatoria alla Forrest Gump (1994).

Il remake di un film del 1974

The Gambler è un film cupo che si mantiene sempre ad una certa equidistanza dal protagonista e forse è proprio questo il suo limite; il film non ci fa calare mai del tutto nei panni del giocatore d’azzardo per raccontarci i risvolti della dipendenza, come avevamo visto fare per esempio in modo ironico in Don Jon (film del 2013) che affrontava invece il tema della dipendenza dalla pornografia.

The Gambler è il remake del film 40.000 dollari per non morire (1974). Il titolo rievoca poi il romanzo di Dostoevskij. Nel cast figurano tra gli altri Jessica Lange, Brie Larson e John Goodman. Lo trovate su Netflix. Maria Ianniciello

close

Commenti

commenti

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Mi occupo di critica cinematografica, libri ed emancipazione femminile. Ho una laurea in Lettere (vecchio ordinamento), conseguita con il massimo dei voti nei tempi, e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline (ho diretto anche un magazine locale per due anni circa), curo dal 2008 www.culturaeculture.it, da me fondato. In culturaeculture.it dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per il mio lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità in tutte le sue sfaccettature. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione e formazione. Amo studiare e formarmi. Ah! Dimenticavo! Ho scritto un romanzo quando avevo sedici anni che ho pubblicato nel 2010.

Commenta

shares