Festival di Cannes: premiato l’italiano “Salvo”

salvo
dalla fanpage di “Salvo”

Grand Prix della sezione “Semaine de la critique” e “Prix Rèvèlation” all’Italia e, precisamente, al film “Salvo”. Stiamo ovviamente parlando del Festival di Cannes, durante il quale è stata premiata l’opera prima degli scrittori, sceneggiatori e registi siciliani Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Già durante il giorno della proiezione della pellicola italiana si era notata una buona reazione da parte dei giornalisti: accolto con molti applausi, il film di Piazza e Grassadonia non ha davvero lasciato indifferente la critica, tanto che si è aggiudicato due importanti riconoscimenti, dai registi simbolicamente dedicati a Falcone e a Borsellino. Primo premio, quindi, per la sezione “Semaine de la critique” del 66° Festival di Cannes, cui si aggiunge anche il “Prix Rèvèlation”, quest’ultimo assegnato dalla giuria presieduta da Mia Hansen-Løve.

La trama – Una pellicola, quella dei due palermitani, che racchiude al suo interno un mix di mafia e di amore: protagonista, infatti, un killer di mafia che entra in una casa per assassinare un uomo ma che proprio lì incontra la sorella cieca della vittima, a cui torna la vista per lo spavento. Un incontro inaspettato, che cambierà, come si può intuire, la vita dei due personaggi.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: [email protected]

Lascia un commento