Di tutto un po'

L’estate pugliese è verde

eco festaVerde. Non solo un colore ma anche una vera e propria filosofia di vita, di pensiero, di lavoro. Verde è il pianeta dei sogni di tre ecologisti Roberto Paladini (leccese), Loreta Ragone (barese) e Ilaria Calò (brindisina), tutti al di sotto dei trent’anni, che si sono aggiudicati la vittoria del bando Social Innovation, promosso dal Miur, con un progetto intitolato “La tradizione si fa Eco, modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi” e che, con infinita pazienza, sono riusciti non solo ad ottenere un marchio di certificazione, ma anche l’ascolto e la collaborazione di tante associazioni e Pro Loco pugliesi.  Il risultato? Eco Festa Puglia.

L’estate pugliese, si sa, pullula di feste patronali, sagre, concerti; ecco perché l’idea di trasformare un evento in una festa “eco”può essere un’idea vincente. Alla base dell’iniziativa Eco Festa Puglia c’è un concetto semplice ma basilare: il rifiuto è una risorsa, non un ostacolo.  La diretta conseguenza di questo concetto sta quindi nel cercare di organizzare tutti gli eventi con un occhio di particolare riguardo all’aspetto “ecologico”: isole ecologiche, campagne di sensibilizzazione capillare, appositi info point e tante iniziative dedicate agli aspetti più prettamente didattici per scoprire  cosa sia un “composter”, macchinario che tritura il rifiuto umido e materiale biodegradabile prodotto dai consumi effettuati durante l’evento, come  abbattere le emissioni di C02, ridurre gli imballaggi e i costi delle stoviglie biodegradabili, insomma come produrre dei servizi tipicamente ecofriendly.

L’obiettivo dell’iniziativa, che sarà presente in 32 sagre salentine, per un totale di 50 giorni,  è quello di coinvolgere attivamente i cittadini  in una vera e propria festa ecologica attirando la loro attenzione e farli sentire parte integrante del processo di sensibilizzazione alla causa “green”.

close

Commenti

commenti

Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Commenta

shares