Di tutto un po'

CONSUMI, EMERGE IL CONSUMATORE.2

© Gina Sanders - Fotolia.com

Il 2012 dovrebbe presentare la peggiore variazione negativa della spesa reale pro capite della storia della Repubblica (oltre il -3 per cento)”: è la stima di Confcommercio, che spiega come tra il terzo trimestre del 2007 e il secondo trimestre di quest’anno i consumi procapite degli italiani sono diminuiti in termini reali del 6,5 per cento. All’interno di questo perimetro fortemente recessivo, solo pochissimi settori di spesa (la telefonia e l’informatica) e solo un canale di distribuzione, il discount, tengono i livelli di fatturato reale del 2011. Nel 1 semestre del 2012, infatti, la grande distribuzione nel complesso ha registrato in termini tendenziali un modesto incremento (+0,1 per cento), contro una flessione del 2,6 per cento del fatturato delle imprese operanti su piccole superfici.

A commentare i dati dell’Ufficio Studi sul commercio in Italia di Confcommercio diffusi oggi, 25 settembre 2012, è Confagricoltura che dichiara: «Nei primi sei mesi dell’anno, in un clima di recessione, emerge quello che potremmo definire il “consumatore.2”, che riduce drasticamente le spese, ma non quelle per telefonia ed informatica. Per gli acquisti poi si orienta sempre più sui discount (+1,8 per cento) e sull’e-commerce (+19 per cento). C’è la necessità di risparmiare – osserva Confagricoltura – da ciò la scelta di fare gli acquisti nella rete di distribuzione più a buon mercato, oppure online, dove riducendosi i passaggi i prezzi sono più bassi. Cambia nei consumatori la percezione dei bisogni, dei beni essenziali. Si preferisce diminuire in qualità anche i prodotti alimentari, ma non rinunciare al telefono o al computer e essere in rete è giudicato fondamentale». D’altra parte si scopre come la tecnologia possa essere utile anche per gli acquisti. «Le aziende agricole più innovative – conclude Confagricoltura – già si stanno attrezzando per le vendite dirette, in azienda e online, individuando nuove opportunità che rispondano alle esigenze di oggi».

close

Salve, sono Maria Ianniciello. Grazie per aver letto l'articolo. Se ti è piaciuto il sito e il pezzo, iscriviti alla mia newsletter settimanale. Riceverai ogni lunedi una mail con gli articoli e i nuovi episodi del podcast, contenuti inediti, buoni sconto su libri e tanto altro!

Commenti

commenti

Salve, mi chiamo Maria Ianniciello. Cultura & Culture è un blog indipendente. Redigere articoli ed editare podcast di qualità richiede tempo e concentrazione. DONA ORA affinché io possa creare contenuti migliori. Grazie mille!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares