17 novembre 2012
Redazione (4056 articles)
Share

FERRAGAMO: CINQUE BORSE DEDICATE ALL’AFRICA

Salvatore Ferragamo aderisce a BAGS FOR AFRICA, iniziativa charity giunta alla terza edizione, patrocinata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e promossa da COOPI, Organizzazione Non Governativa italiana, impegnata dal 1965 in progetti di emergenza, sviluppo e sostegno a distanza.

Massimiliano Giornetti, Direttore Creativo Salvatore Ferragamo, ha ideato una speciale limited edition – sei pezzi – di Sofia, borsa iconica del brand, ispirata ai decori e alle atmosfere dell’Africa. In morbida pelle, le borse esibiscono ricami interamente hand made realizzati da maestranze locali, nel piccolo laboratorio artigiano della designer keniota Adèle Dejak, a Nairobi.

A partire dal 19 novembre 2012 la boutique Salvatore Ferragamo di Milano riserverà un’esposizione dedicata a cinque di questi esemplari, in vendita ad un prezzo retail di 1.900 euro. Una parte pari al 50% del ricavato sarà devoluta all’associazione COOPI. Uno di questi esclusivi pezzi unici è stato battuto all’asta lo scorso 14 novembre durante un prestigioso evento charity alla Triennale di Milano.

Con il patrocinio della moda italiana BAGS FOR AFRICA sostiene progetti di sviluppo legati alla tutela dei diritti delle donne e di empowerment delle comunità locali in Africa. A questa edizione, il ricavato della vendita viene devoluto a favore del progetto “D Come sviluppo, il futuro dell’Africa è Donna”, finalizzato a promuovere i diritti di proprietà e alfabetizzazione delle donne in Sierra Leone – nazione classificata tra gli ultimi posti in base agli indici di Sviluppo Umano e di Genere delle Nazioni Unite.

Da sempre sensibile ai temi della solidarietà, Salvatore Ferragamo rinnova il proprio impegno a sostegno di un progetto che nasce in perfetta sintonia con i valori del suo DNA. Come il supporto voluto dal direttore creativo e fornito dalla maison alle piccole realtà artigianali, la valorizzazione del saper fare delle botteghe e la tutela delle eccellenze delle aziende di nicchia. È anche avvalendosi di queste collaborazioni, che il mondo Salvatore Ferragamo continua ad esprimere, ogni volta in modo unico, l’eclettico mix tra i contenuti di bellezza e lusso esclusivo, artigianalità e creatività, hand made e ricercatezza, all’interno di una visione contemporanea e attenta al sociale.

Adèle Dejak nasce nel 2005 a Nairobi il laboratorio creativo della stilista keniota Adèle Dejak. Avvalendosi della collaborazione di uno staff di artigiani locali, Adèle realizza collezioni di accessori capaci di fondere l’autenticità delle lavorazioni hand made con la sofisticatezza del design. Potente suggestione è l’Africa con i suoi costumi tribali, le tele a pattern geometrici, ma anche materiali di riciclo come ottone e alluminio, che si uniscono a corno naturale e pelle su borse, collane e bracciali.

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.