Una stagione per tutti i gusti al Cinema Teatro Chiasso

Peppe e Toni Servillo © Fabio Esposito
Peppe e Toni Servillo © Fabio Esposito

La nuova stagione teatrale del Cinema Teatro Chiasso si presenta come un viaggio iniziatico attraverso la percezione dei cinque sensi. Il bello, il sublime e la differenza saranno i tre parametri di giudizio all’interno di un percorso artistico che intende proporre le più significative opere di grandi autori del teatro classico e contemporaneo come Euripide, Cechov, Eduardo, Pasolini, Harwood attraverso la rilettura di alcuni dei più noti attori italiani come Michele Placido, Toni Servillo, Massimo Ranieri, Luca Zingaretti, Alessio Boni, Galatea Ranzi e Massimo Gifuni.

Michele Placido
Michele Placido

Ad inaugurare il fitto e prestigioso cartellone sarà il recital con Coco Joe, Michael Olivares, Roxane Juggler aerial act, Van Gool, Crossbow e tutto il corpo di ballo de La Meneuse de revue del Moulin Rouge il prossimo 25 ottobre alle ore 22.00. Per quanto riguarda la sezione teatrale il 20 novembre sarà in scena “Zio Vanja”, di Anton Checov con Sergio Rubini e Michele Placido  e la regia di Marco Bellocchio mentre l’1 e i 2 dicembre “Le voci di dentro” di Eduardo De Filippo vedranno sul palco  Toni e Peppe Servillo. Il 3 e 4 febbraio “La torre d’avorio” di Ronald Harwood sarà interpretata da Luca Zingaretti e Massimo de Francovich mentre il 13 e il 14 marzo Massimo Ranieri darà nuova vita a “Varietà Viviani”.

Stefano Bollani © Erminando Aliaj
Stefano Bollani © Erminando Aliaj

Spazio anche alla musica con il recital pianistico di Krystian Zimerman, previsto per il 31 ottobre , l’ omaggio di Jan Garbarek ad Adolph Sax, inventore del sassofono,  il piano solo di Stefano Bollani il 25 maggio, l’ Anteprima del Festival di Cultura e Musica Jazz 2014 con la Fabio Treves Blues Band, in collaborazione con il Teatro Sociale As.Li.Co Como e  il Gala della Lirica diretto dal Mº Roberto Rizzi Brignoli. La parentesi dedicata alla danza comprenderà “Lo schiaccianoci” con balletto fantastico in due atti di P. I. Ciaikovskij, il Gran Gala del Balletto Imperiale di Bucarest il 18 gennaio e l’omaggio dell’Hamburg Ballett a John Neumeier, previsto per il 22 marzo.

Anche i più giovani potranno avere un approccio importante con il palcoscenico attraverso il progetto Opera Domani che consentirà loro di cantare insieme all’orchestra ed ai solisti professionisti mentre la rassegna cinematografica “Move to music”, realizzata in collaborazione con Rsi Rete Tre, svolgerà la funzione di ulteriore mezzo di approfondimento del linguaggio musicale.

Informazioni e sito web  :www.chiassocultura.ch

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Raffaella Sbrescia

Raffaella Sbrescia
Raffaella Sbrescia è una giornalista iscritta all'ordine dei Giornalisti della Campania dal 2010 e blogger per il blog musicale "Ritratti di note". Dopo la laurea triennale in Lingue, culture e letterature dell'Europa e delle Americhe ha conseguito la laurea magistrale in Lingue e Comunicazione Interculturale in Area Euromediterranea presso l'Università degli Studi di Napoli l'Orientale con il massimo dei voti. Da sempre interessata al mondo della musica, dell'antropologia, dei viaggi e della letteratura, per Cultura & Culture è responsabile della sezione eventi e spettacoli.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI