CANE BLU

Quale bambino non ha mai sognato di avere un cane? Un amico a quattro zampe che dorme con lui, che veglia su di lui e lo protegge? Teatro Gioco Vita a Milano continua il suo viaggio nel mondo del libro illustrato per bambini, scegliendo il testo della scrittrice per l’infanzia e illustratrice francese Nadja, per sviluppare il proprio linguaggio di ombre e creare nuove forme espressive dedicate ai più piccini. Cane blu, in scena al Piccolo Teatro Studio Expo dal 28 al 30 dicembre, è la storia di un’amicizia profonda e pura, quella tra la piccola Carlotta e Cane Blu.

Cane Blu non è un cane come tutti gli altri. Prima di tutto ha il pelo blu e gli occhi verdi, che brillano come pietre preziose. Un cane decisamente insolito. Soprattutto, non si sa da dove sia arrivato. Si sa solo che è comparso dal nulla, un giorno, per mitigare la solitudine di Carlotta, diventando il suo migliore amico, protettore e confidente. Ma la mamma di Carlotta non vuole questo animale per casa e vieta alla bambina di tenerlo con sé: per consolarla, organizza un pic nic nel bosco. Carlotta si perde e sarà proprio Cane Blu, che non ha mai smesso di vegliare su di lei, a trovarla e consolarla nella paura e nell’angoscia di un luogo che la terrorizza.

Dedicato ai più piccoli, Cane blu è uno spettacolo che unisce magia, sogno, fascino e la fantasia del teatro d’ombre per raccontare una storia di accettazione e di amicizia, una storia semplice che tuttavia contiene qualcosa di misterioso e grande. Racconta del fantastico e del mondo dell’infanzia che pervade la nostra vita e ci accompagna silenziosamente nei momenti più importanti.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI