Non solo Cinema

CANE BLU

culturaeculture.it è un blog indipendente. Offrici un caffè. Grazie.

Quale bambino non ha mai sognato di avere un cane? Un amico a quattro zampe che dorme con lui, che veglia su di lui e lo protegge? Teatro Gioco Vita a Milano continua il suo viaggio nel mondo del libro illustrato per bambini, scegliendo il testo della scrittrice per l’infanzia e illustratrice francese Nadja, per sviluppare il proprio linguaggio di ombre e creare nuove forme espressive dedicate ai più piccini. Cane blu, in scena al Piccolo Teatro Studio Expo dal 28 al 30 dicembre, è la storia di un’amicizia profonda e pura, quella tra la piccola Carlotta e Cane Blu.

Cane Blu non è un cane come tutti gli altri. Prima di tutto ha il pelo blu e gli occhi verdi, che brillano come pietre preziose. Un cane decisamente insolito. Soprattutto, non si sa da dove sia arrivato. Si sa solo che è comparso dal nulla, un giorno, per mitigare la solitudine di Carlotta, diventando il suo migliore amico, protettore e confidente. Ma la mamma di Carlotta non vuole questo animale per casa e vieta alla bambina di tenerlo con sé: per consolarla, organizza un pic nic nel bosco. Carlotta si perde e sarà proprio Cane Blu, che non ha mai smesso di vegliare su di lei, a trovarla e consolarla nella paura e nell’angoscia di un luogo che la terrorizza.

Dedicato ai più piccoli, Cane blu è uno spettacolo che unisce magia, sogno, fascino e la fantasia del teatro d’ombre per raccontare una storia di accettazione e di amicizia, una storia semplice che tuttavia contiene qualcosa di misterioso e grande. Racconta del fantastico e del mondo dell’infanzia che pervade la nostra vita e ci accompagna silenziosamente nei momenti più importanti.

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta