IL TAO DEL VIAGGIO

In libreria dal 17 luglio pp. 352 – Euro 19,90

Paul Theroux festeggia cinquant’anni passati sulle strade di tutto il mondo con una raccolta di scritti sul tema del viaggio tratti dai libri su cui si è formato come lettore e come viaggiatore. Le voci di Vladimir Nabokov, Samuel Johnson, Evelyn Waugh, Charles Dickens, Mark Twain, Bruce Chatwin, Ernest Hemingway, Graham Greene e molti altri si intrecciano a quella dello stesso Theroux su argomenti come la scelta dei compagni di viaggio, il piacere del muoversi in treno, l’adattabilità dell’uomo ai cibi sconosciuti e la perversa attrazione nei confronti dei luoghi inospitali. I brani scelti da Theroux sono una vera e propria storia del viaggio attraverso la letteratura e una conferma della semplice ma inconfutabile verità enunciata da Jack Kerouac: «La strada è vita». Il libro è edito da Dali editori.

Paul Theroux (1941) è nato negli Stati Uniti e ha soggiornato a lungo in Italia e in Africa. Ha scritto per numerosi settimanali e mensili tra cui «Esquire» e «Atlantic Monthly». Con Dalai editore ha pubblicato, fra gli altri, Omicidio a Calcutta, Il Gallo di Ferro, O-Zone, Hotel Honolulu, L’infermiera Wolf e il dottor Sacks, L’ultimo treno della Patagonia, Mosquito Coast, Dark Star Safari, Un treno fantasma verso la Stella dell’Est.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI