Raffaele Morelli: Il Sesso è amore, libro anticonformista

Il sesso è amore. Almeno questo è il parere di Raffaele Morelli che in un libro di 146 pagine affronta un argomento delicato e alquanto attuale, raccontando una serie di aneddoti e storie che, se in un primo momento ci confondono, un attimo dopo ci convincono e ci trovano concordi circa l’impossibilità di separare il sesso dall’amore. E, infatti, il libro – che io definisco un piccolo scrigno dalle tonalità del rosso proprio come la passione – s’intitola Il sesso è amore ed è edito da Mondadori. Al centro del testo, scritto più con il cuore che con la testa, una serie di domande che interessano uomini e donne, vittime delle trappole di una società che ha fatto della razionalità la sua arma vincente, senza rendersi conto che amore e logica sono distanti anni luce. L’eros è imprevedibilità, mistero, magia. Una notte d’amore non può essere pianificata, pensata con largo anticipo e, quando la passione è scemata – scrive Morelli verso la fine del suo libro -, la coppia è destinata a disgregarsi per cercare altrove pena un’esistenza infelice. Il libro di Raffaele Morelli è anticonformista fino al midollo, perché il noto psichiatra ci invita a vivere nell’autenticità e a mettere da parte i ragionamenti, lasciando andare o meglio contemplando ansie e paure che sono le fucine del nostro piccolo e misero Ego. Il piacere, però, non è mai fine a se stesso, almeno non secondo il direttore di Riza, perché quando l’Eros “ci viene a trovare” apre anche le porte della nostra creatività favorendoci in ogni ambito della nostra vita.

raffaele-morelli-il-sesso-è-amore

 

Secondo Raffaele Morelli, è importante lasciare le cose così come sono: “Questo libro è dedicato all’amore, come forza cosmica che guida la nostra vita e che ha nella spontaneità la sua voce più forte. Discutere gli amori, ragionarci su, stabilire se sono buoni amori o meno è uno dei veleni più grandi del nostro tempo. Peggio ancora cercare di cambiarli, di modificarli, di trasformarli in convivenze forzate. Guai a esprimere pareri sugli amori che ci capitano. Eros li ha portati: a noi tocca viverli fino in fondo”, sostiene Morelli ne Il sesso è amore; un libro che vale la pena di leggere per aprirsi a un nuovo punto di vista, sicuramente non intriso di luoghi comuni, di bigottismi nocivi e sensi di colpa inutili. L’Amore, infatti, giunge nella nostra vita per uno scopo ben preciso, cioè per spingerci a realizzare il nostro destino, e la sua chimica è vitale per noi proprio come la luce e l’ossigeno, ma la società contemporanea, malata di pornografia, ha reso artificiosa anche la passione.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI