30 giugno 2012
Piera Vincenti (230 articles)
Share

ITALIA-SPAGNA: CURIOSITA’, PRECEDENTI E CIFRE

Cresce l’attesa per la finalissima degli Europei, che vedrà di fronte Italia e Spagna. Per l’ottava volta nella storia della competizione continentale si affronteranno le stesse squadre che si sono ritrovate l’una contro l’altra per la prima partita del girone. In quell’occasione, il 10 giugno scorso, il match terminò in parità.

Spagna e Italia si affronteranno domani sera alle 20:45 allo stadio Olimpico di Kiev per la finalissima di Euro 2012. Sono 30 i precedenti tra Italia e Spagna (3 ai Mondiali, 4 agli Europei, 4 alle Olimpiadi e 19 in amichevole) con un bilancio decisamente positivo: 10 vittorie azzurre, 12 pareggi e 8 successi della Spagna. Nelle 4 sfide valide per le fasi finali europee l’Italia è imbattuta contro la Spagna alla fine dei tempi regolamentari. Nel 1980 finì 0-0, nel 1988 gli azzurri si imposero 1-0 grazie a una rete di Vialli, mentre quattro anni fa nei quarti di finale di Euro 2008 a Vienna, la squadra di Aragones eliminò quella di Donadoni ai calci di rigore, dopo che al 120′ il risultato era rimasto inchiodato sullo 0-0. Il confronto più recente tra le due squadre è l’amichevole giocata il 10 agosto 2011 allo stadio San Nicola di Bari: Montolivo e Aquilani risposero all’iniziale vantaggio spagnolo firmato da Xabi Alonso, finì 2-1 per la squadra di Prandelli.

Una delle sfide relativamente recenti più celebri è il quarto di finale ai Mondiali di Usa ’94 a Boston: gli azzurri di Arrigo Sacchi vinsero 2-1 grazie a una rete realizzata da Roberto Baggio quasi allo scadere. Quella gara finì tra le polemiche per la famosa gomitata di Tassotti a Luis Enrique non vista dall’arbitro.Una curiosità: la Spagna ha battuto l’Italia nei tempi regolamentari solo una volta, addirittura nel lontano 1920 ad Anversa in una gara valida per il torneo olimpico.

Gli iberici vinsero 2-0. L’ultima sconfitta subita dall’Italia agli europei risale al 9 giugno 2008 quando, a Berna, fu superata 0-3 dall’Olanda, in quello che è il massimo ko azzurro. Nelle successive 8 partite lo score è di 3 successi e 5 pareggi. La Spagna, invece, è in serie positiva da ben 11 partite, un record per la squadra di Del Bosque e per la storia del Europei. Le 11 gare senza sconfitte sono ottenute sommando i 6 successi di Austria/Svizzera 2008 e i 5 della fase a gironi a Euro 2012, con bilancio di 8 successi e 3 pareggi. Nelle ultime 8 gare giocate in fasi finali europee, la Spagna ha subito una sola rete, quella di Di Natale al 61′ di Italia-Spagna 1-1 del 10 giugno scorso.

Passiamo ai protagonisti della sfida: Gianluigi Buffon ed Antonio Cassano salirebbero a quota 13 presenze europee e aggancerebbero al primo posto della classifica dei pluri-presenti azzurri Del Piero e Paolo Maldini. Iker Casillas vanta 13 presenze in fasi finali europee ed è diventato, proprio a Euro 2012, il giocatore più presente della Spagna; secondo con 12 Torres.

L’arbitro, Pedro Proenca, è lo stesso che ha diretto l’Italia domenica scorsa conto l’Inghilterra. Il match è terminato 4-2 ai rigori e ha permesso gli azzurri di guadagnarsi il pass per la semifinale. Proenca ha inoltre arbitrato, in questo europeo, Spagna-Irlanda 4-0 e Svezia-Francia 2-0. Ha diretto la finalissima di Champions tra Bayern e Chelsea, vinta dai londinesi ai rigori. Proenca vanta 3 precedenti con l’Italia: 2-1 sul Montenegro a Lecce il 15 novembre 2008 (qualificazioni Mondiali 2010), 1-1 in Serbia il 7 ottobre scorso (qualificazioni ad Euro 2012) e 0-0 domenica scorsa ai quarti di finale di Euro 2012 contro l’Inghilterra (4-2 ai rigori).

Piera Vincenti

 

Tags Sport
Piera Vincenti

Piera Vincenti

Piera Vincenti è giornalista e copywriter. Si occupa di comunicazione aziendale e pubblica e collabora alla realizzazione di siti web. Laureata in Sociologia, ha conseguito la laurea specialistica nel 2010 dopo aver ottenuto la laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.