A Venezia si è discusso di omofobia con Laura Boldrini

0505Europa1 2

Ieri è stata una giornata ricca di eventi a Venezia per la Festa d’Europa, la manifestazione che si svolgerà in città fino al 9 maggio.

Anche il presidente della Camera, Laura Boldrini, è intervenuta ieri pomeriggio al caffè Lavena in Piazza San Marco per un confronto sul tema “Parità di genere, contrasto all’omofobia”, al quale hanno partecipato l’assessore comunale alla Cittadinanza delle Donne e Cultura delle Differenze, Tiziana Agostini, l’onorevole Paola Concia, il vice segretario del Consiglio d’Europa, Gabriella Battaini Dragoni. La kermesse quest’anno ha per per tema “Diritti e responsabilità nella cittadinanza europea” ed è promossa da Europe Direct del Comune di Venezia e dal Consiglio d’Europa, sede di Venezia, e ha il sostegno del Parlamento e della Commissione Europea. Molti gli argomenti trattati dalle relatrici tra cui la violenza dei social network, più volte sottolineato da Laura Boldrini che è stata oggetto, dal momento della sua nomina a presidente della Camera, di una vera aggressione sul web. «Un problema – ha affermato l’assessore Agostini – che va affrontato con serietà e con particolare attenzione, diversamente da quanto è stato fatto finora» Sono state ricordate inoltre le varie facce della violenza sulle donne invitando tutti a non abbassare la guardia. «Ritengo fondamentale – ha aggiunto l’assessore – l’azione del Governo che si appresta a ratificare la Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne e il femminicidio. Venezia ha voluto celebrare la festa dell’Europa nei caffè della Piazza, con tre incontri pubblici con personalità di spicco del Paese. E’ una cosa bella e degna di nota perché i caffè in laguna sono stati i luoghi per eccellenza di aggregazione, confronto, organizzazione, nei quali sono state prese decisioni che hanno cambiato il corso della storia».

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI