culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Di tutto un po'

A Venezia si è discusso di omofobia con Laura Boldrini

0505Europa1 2

Ieri è stata una giornata ricca di eventi a Venezia per la Festa d’Europa, la manifestazione che si svolgerà in città fino al 9 maggio.

Anche il presidente della Camera, Laura Boldrini, è intervenuta ieri pomeriggio al caffè Lavena in Piazza San Marco per un confronto sul tema “Parità di genere, contrasto all’omofobia”, al quale hanno partecipato l’assessore comunale alla Cittadinanza delle Donne e Cultura delle Differenze, Tiziana Agostini, l’onorevole Paola Concia, il vice segretario del Consiglio d’Europa, Gabriella Battaini Dragoni. La kermesse quest’anno ha per per tema “Diritti e responsabilità nella cittadinanza europea” ed è promossa da Europe Direct del Comune di Venezia e dal Consiglio d’Europa, sede di Venezia, e ha il sostegno del Parlamento e della Commissione Europea. Molti gli argomenti trattati dalle relatrici tra cui la violenza dei social network, più volte sottolineato da Laura Boldrini che è stata oggetto, dal momento della sua nomina a presidente della Camera, di una vera aggressione sul web. «Un problema – ha affermato l’assessore Agostini – che va affrontato con serietà e con particolare attenzione, diversamente da quanto è stato fatto finora» Sono state ricordate inoltre le varie facce della violenza sulle donne invitando tutti a non abbassare la guardia. «Ritengo fondamentale – ha aggiunto l’assessore – l’azione del Governo che si appresta a ratificare la Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne e il femminicidio. Venezia ha voluto celebrare la festa dell’Europa nei caffè della Piazza, con tre incontri pubblici con personalità di spicco del Paese. E’ una cosa bella e degna di nota perché i caffè in laguna sono stati i luoghi per eccellenza di aggregazione, confronto, organizzazione, nei quali sono state prese decisioni che hanno cambiato il corso della storia».

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha pubblicità da maggio 2020. Contiamo sull'aiuto dei nostri lettori, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Dona ora!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares