21 settembre 2012
Redazione (4056 articles)
Share

A MILANO UN SALONE DEDICATO ALLA MODA DONNA

Nei locali del Padiglione 3 nella storica Fiera di Milano, il Comune di Milano, Fiera Milano Spa e Pitti Immagine hanno annunciato oggi l’avvio di una collaborazione fra le tre istituzioni allo scopo di realizzare un nuovo salone dedicato alla moda donna, che sarà lanciato in occasione della Milano Fashion Week di febbraio 2013 e che si svolgerà proprio negli spazi del Padiglione 3, grazie alla preziosa collaborazione di CityLife. Presenti Stefano Boeri, assessore alla Cultura, Moda e Design del Comune di Milano; assessore Ada Lucia de Cesaris, assessore all’Urbanistica e Edilizia privata del Comune di Milano; Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano Spa; Gaetano Marzotto, presidente di Pitti Immagine; Claudio Artusi, presidente e amministratore delegato CityLife. I territori al servizio delle imprese, il valore simbolico e fisico del Padiglione 3, l’importanza di alleanze qualificate e complementari, le richieste del mercato internazionale e la necessità di innovazione, la fiducia nel sistema Milano e nella moda italiana, la funzione decisiva della cultura contemporanea: questi i principali temi al centro degli interventi.

«Nasce oggi, in un luogo simbolo della storia della moda milanese, un progetto di collaborazione tra Comune, Fiera Milano e Pitti Immagine – ha detto Stefano Boeri – per rafforzare la presenza fieristica del sistema moda italiano a Milano. Il Padiglione 3 dell’antica Fiera di Milano, che ospiterà il prossimo febbraio l’iniziativa promossa da Pitti e Fiera Milano, sarà presto oggetto di un bando di gara rivolto a tutti gli operatori che vorranno accogliere la sfida di restituire alla città un luogo simbolico delle sue eccellenze nel campo della cultura del costume, della moda e del design. Milano sarà dunque a febbraio il set di tre momenti fondamentali: le fiere, gli showroom e un programma di eventi sempre più ricco, che a sua volta affiancherà il palinsesto della Milano Fashion Week, rinforzandone le connessioni con la vita culturale e sociale della città». Soddisfazione anche da parte dell’assessore  all’Urbanistica e Edilizia privata, Ada Lucia de Cesari: «Siamo contenti di questo progetto  che sancisce un avvio concreto della riqualificazione pubblica di questo intervento. La riqualificazione riguarda la realizzazione del parco, la ristrutturazione del Vigorelli e del Padiglione delle Scintille. Ai primi di ottobre sarà pubblicato il bando per il Vigorelli e nei prossimi mesi anche quello per il Padiglione delle Scintille». Pazzali ha invece dichiarato:  «L’iniziativa che annunciamo oggi è molto più di un’alleanza tra due importanti fiere. E’ un progetto strategico per il comparto moda e per l’Italia. La nostra alleanza con Pitti Immagine è frutto di una visione di sistema che supera i localismi, per i quali non c’è più spazio nella competizione globale. Con l’obiettivo di creare un nuovo evento espositivo, questa collaborazione mette a fattor comune le migliori competenze fieristiche esistenti in Italia nella filiera del fashion, che hanno tutti i numeri per rilanciare la centralità di Milano nel circuito internazionale della moda e per supportare con efficacia la crescita delle aziende del settore nei nuovi grandi mercati che saranno sempre più il motore del mondo». Per Marzotto: «Il mercato che conta chiede visione globale e apertura culturale  ma anche velocità di reazione. Pitti Immagine si allea con Fiera Milano per realizzare un progetto nuovo, originale, di significative dimensioni, che rafforzi e qualifichi l’offerta dei prossimi saloni invernali della donna. Ci sono alcuni punti sui quali le due strutture stanno già lavorando, ma è prematuro parlarne in dettaglio e anche dire se – ed eventualmente come e in che misura – ciascuno di noi farà confluire in questo nuovo appuntamento i contenuti esistenti. La disponibilità di uno spazio di grande fascino, con metrature e caratteristiche architettoniche molto interessanti, rappresenta il detonatore di questa operazione. La fiducia mostrata dall’Amministrazione milanese rappresenta per noi un ulteriore stimolo a investire sul progetto, che vedrà anche una partecipazione di Fondazione Pitti Discovery ai programmi di cultura della moda contemporanea promossi dall’Assessorato».  Le conclusioni sono state affidate a Claudio Artusi: «Siamo orgogliosi di contribuire a una delle più prestigiose manifestazioni al mondo legate al settore della moda – ha concluso Claudio Artusi, presidente e amministratore delegato CityLife. L’inedito network di soggetti che si concretizza in questa operazione è già un successo e pone le condizioni per un ulteriore aumento dell’attrattività di Milano. CityLife, vocata a integrarsi con le eccellenze italiane e internazionali, proseguirà su questa strada, operando in collaborazione con le istituzioni milanesi, con l’obiettivo di realizzare un nuovo centro della città e di costruire una nuova piattaforma dello sviluppo di Milano».

Tags Attualità
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.