LA DONNA IERI E OGGI: CONVERSAZIONI SUL MONDO FEMMINILE

© Jura - Fotolia.com

Il mondo femminile ieri e oggi, nelle sue tante sfaccettature e visioni: è questo il tema conduttore di Una trama di fili colorati , ciclo di incontri, spunti e conversazioni con esperti del variegato universo femminisle di tutti i tempi, organizzato dall’associazione culturale segratese D come Donna, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e quello alle Pari Opportunità del Comune. L’appuntamento è fissato per sabato 15 settembre 2012 a Segrate (Milano), presso l’Auditorium “Luigi Favalli” – Centro Civico Cascina Ovi. Gli incontri in programma, tutti a ingresso libero, saranno tre e coinvolgeranno diverse personalità del mondo culturale e politico.

«Tutelando il ruolo della donna nella società di oggi, D come Donna – spiega il Presidente Enza Orlando -  intende proporre un percorso che ha lo scopo di aggregare, coinvolgere, far uscire dal privato, e sollecitare spunti di riflessione sul ruolo della donna, sui suoi diritti oggi come ieri; per far crescere nella donna la stima e la consapevolezza del proprio valore; per allargare uno spazio di dialogo di donne per le donne e allacciare le tante visioni e sfaccettature del mondo femminile. D come Donna, forte della sua più che ventennale esperienza con le donne e per le donne, è convinta che la socializzazione attraverso incontri con sociologi, esperti di diritto femminile ed esponenti del mondo culturale sia di aiuto nel prevenire il disagio e possa contribuire a migliorare la qualità della vita».

D come Donna, associazione composta da volontari e da diverse figure professionali, nasce a Segrate nel 1989, con lo scopo di portare aiuto a donne in difficoltà. L’aiuto si concretizza attraverso un Telefono Ascolto e la promozione di attività socio-culturali. Oltre agli incontri Una trama di fili colorati, l’associazione promuove anche “espressioni recitative sul teatro”, tutti i martedì sotto la regia di Noemi Bigarella.

 Il calendario degli incontri

Sabato 15 settembre, ore 16.30
TANTI FILI COLORATISSIMI.
IL LUNGO PERCORSO DELLE DONNE ITALIANE TRA VECCHI E NUOVI DIRITTI
Presentazione del  libro di Ileana Alesso
Il quinto Stato. Storie di donne, leggi e conquiste. Dalla tutela alla democrazia paritaria (Franco Angeli Editore)
Parte da lontano e arriva ai giorni nostri, Ileana Alesso, per descrivere il “Quinto Stato” ovvero le donne italiane impegnate in un percorso faticoso e appassionante alla conquista di spazi e diritti. E lo fa seguendo il filo conduttore di una legislazione che ha scandito cambiamenti (non sempre del tutto positivi) nell’universo femminile.

Venerdì 5 ottobre, ore 18.30
IL FILO ROSSO DELL’AMOR DI PATRIA.
JAN DEMBOWSKI E MATILDE VISCONTINI
Presentazione del libro di Saverio Almini
L’amor di Patria. La vera storia del generale Giovanni
Battista Dembowski (Bonanno Editore)
Nel rispetto rigoroso di fonti d’archivio inedite e con determinazione sgombra da pregiudizi, questo libro ricostruisce le vicende di una famiglia che è avvinta alla storia del Risorgimento nazionale. Il generale napoleonico Giovanni Battista Dembowski (1770 ca. – 1822), originario della Polonia, è unito in infelice matrimonio con Matilde Viscontini, giovane milanese ammirata da Foscolo, e poi amata vanamente da Stendhal. Lungi dall’essere uno straniero gretto, insensibile e violento come l’ha dipinto la letteratura dell’800 e del ’900, Dembowski è un personaggio doloroso, il cui destino si consuma negli anni tra i più avvincenti per la storia d’Europa. Nella parabola della sua esistenza si vedono decadere il sentimento dell’amore per la patria e il suo senso profondo.

Venerdì 30 novembre, ore 18.30
QUEI FILI BEIGE, ROSSI E VERDI DELL’ADOLESCENZA…
A partire dalla presentazione del libro di Roberta Fasanotti
Beige – rosso – verde (Il Ciliegio Edizioni) che narra la storia della crescita di una ragazza in relazione a se stessa e alla sua famiglia, l’incontro intende fornire un utile contributo al delicato e complesso tema dell’adolescenza nei confronti dei genitori e, allargando lo sguardo, del mondo in generale.

Commenti

commenti


Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543