Non solo film

MARCO TRAVAGLIO A NAPOLI

Marco Travaglio torna a Napoli, dopo il successo della tournée di “Promemoria 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà”, con il suo nuovo spettacolo “Anestesia Totale”. Il giornalista sarà al teatro Augusteo giovedì 11 ottobre 2012, con uno spettacolo nuovo ma lo stesso stile di sempre: linguaggio diretto, ironia tagliente, grande conoscenza della storia più o meno recente del nostro paese.

Il testo teatrale nasce dal libro inchiesta “Anestesia Totale”, trasformato solo successivamente in uno spettacolo da portare in giro per l’Italia. Molti lo hanno paragonato al libro “Cecità” di Josè Saramago. Qualche analogia c’è: viene infatti descritta un’Italia post-barzellettiera dove il governo Berlusconi è ormai un ricordo ma continua ad avere ripercussioni sulla vita del Paese. Ad unire le due opere c’è il disinteresse per la politica e la cosa pubblica da parte dei cittadini, impantanati in una decadenza culturale e civile. Lo spettacolo è intramezzato dalle musiche e dai “rumori” dal vivo di Valentino Corvino, alla viola elettronica e tastiera.

La scenografia è semplice e diretta, costituita soltanto da una panchina di un parco e un piccolo chiostro di un edicola. Ad accompagnare Travaglio c’è l’attrice Isabella Ferrari. Mentre il giornalista è impegnato a fare un’analisi del presente e del passato dell’Italia, l’attrice, che interpreta una giornalaia, è voce di speranza che declama alcuni articoli di Indro Montanelli che illuminano e mostrano la strada da seguire per riemergere da questa palude mediatica. Entrambi si addentrano in argomenti sempre più profondi e toccanti lasciando però il finale aperto. Toccherà, infatti, allo spettatore decidere se continuare nella loro immobilità oppure darsi da fare per scuotere la coscienza collettiva.

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares