culturaeculture.it il blog dei lettori. SOSTIENICI. ISCRIVITI QUI

Non solo film

Film da vedere sul razzismo su Netflix

Il tema del razzismo è balzato alle cronache di recente a causa dell’omicidio di George Floyd, un afroamericano ucciso non con un’arma da fuoco bensì dalla pressione esercitata dal ginocchio del poliziotto che lo aveva fermato, nonostante il 46enne continuasse a dire che non riusciva a respirare. L’autopsia ha dimostrato che si è trattato di omicidio. Cosa c’entra tutto questo con i film da vedere su Netflix? Molto, perché il razzismo è una piaga sociale, non solo americana. Negli Stati Unito affonda le sue radici nella colonizzazione e nei campi di cotone del Sud. E proprio radici era infatti il titolo di una serie televisiva andata in onda su Sky. I dettagli li trovate qui.

Ad ogni modo il tema del razzismo va approfondito e compreso per andare oltre i titoloni dei giornali, i servizi televisivi e le strumentalizzazioni politiche, perché è un argomento che riguarda ciascuno di noi e che si riferisce al nostro senso civico, alla nostra coscienza civile.

Film da vedere sul razzismo su Netflix

Ecco i tre film da vedere sul razzismo su Netflix.

culturaeculture.it il blog dei lettori. SOSTIENICI. ISCRIVITI QUI

film da vedere sul razzismo netflix
  • 12 anni schiavo

E’ un film del 2012 diretto da Steve McQueen e prodotto da Brad Pitt. La pellicola si ispira all’autobiografia di Solomon Northup e narra le vicende di Solomon che, nato come uomo libero, a causa di una serie di circostanze viene venduto come schiavo. Subisce soprusi e violenze per dodici lunghi anni. Il film ricevette tre premi Oscar, tra cui alla miglior regia, un golden globe, sempre regia, e tanti altri riconoscimenti. La recensione completa è qui.

film da vedere sul razzismo netflix
  • Free State of Jones

E’ un film uscito al cinema nel 2016 ed è diretto da Gary Ross, regista anche di Ocean’s 8 e Hunger Games. Parla di Newton Knight, interpretato da Matthew McConaughey, che si rivolta contro l’esercito confederato durante la guerra di secessione e costituisce un suo gruppo armato. E` una storia realmente accaduta e il tema della schiavitù e quindi del razzismo è molto forte e si evince tra le righe.

film da vedere sul razzismo netflix
  • The Blind Side

Dalla guerra di secessione spagnola arriviamo ai giorni nostri con questo film del 2009 diretto da John Lee Hancock. La sceneggiatura, anche qui non è originale, perché il film si ispira al libro di Michael Lewis. Sandra Bullock ha preso l’Oscar come migliore attrice per l’interpretazione della mamma adottiva di Michael Oher, campione di Football che era un adolescente di colore adottato da una famiglia borghese bianca. Il film ci dimostra come anche oggi l’America bianca abbia ancora forti pregiudizi nei confronti degli afroamericani.

Commenti

commenti

culturaeculture.it il blog dei lettori. SOSTIENICI. ISCRIVITI QUI

Maria Ianniciello

Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo culturale intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione.

Lascia un commento

shares