Il Tradimento. In politica, in amore e non solo

Eva Cantarella dialoga con Giulio Giorello, in occasione dell’uscita del libro “Il tradimento. In politica, in amore e non solo”, edito da Longanesi. L’incontro si svolgerà venerdì 4 maggio 2012, ore 17 e 30, presso il Chiostro del Piccolo Teatro Grassi. Il filosofo Giulio Giorello torna al Piccolo Teatro per presentare il suo nuovo libro Il tradimento. In politica, in amore e non solo(Longanesi).  A dialogare con Giorello sarà Eva Cantarella, mentre Massimo De Francovich, protagonista del Giulio Cesarediretto da Carmelo Rifici (in scena in questi giorni allo Strehler) leggerà brani del libro e darà una sua originale testimonianza sulla figura da lui interpretata.
Peggio di Caino e Abele, due loschi fratelli della Toscana medievale si fronteggiano l’un l’altro, il pugnale nella destra. E riescono a uccidersi contemporaneamente. Questi due tragici spettri introducono Dante nel posto più sozzo dell’Inferno, ove i traditori sono collocati nel centro geometrico dell’Universo… Oggi è tornato di moda trattarsi reciprocamente come dei Giuda, pronti a vendere la famiglia o il partito per trenta denari. Eppure manca la dimensione epica del tradimento, come sfida a Dio e agli uomini insieme. E può esserci persino un uso geniale, creativo e perfino «virtuoso» del tradimento: pensiamo agli insegnamenti di Machiavelli, Shakespeare o Leopardi. In amore come in politica, perché tutto non ricada nel conformismo, occorre che traditi e traditori «abbiano fermo il cuor nel petto», cioè diano prova di quel coraggio che spazza via le ipocrisie dei moralisti d’ogni colore. Il coraggio che spingeva Bruto e Cassio – i due «arcitraditori» di Cesare – a proclamarsi «liberi e armati».
close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: [email protected]

Lascia un commento