culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Libri: recensioni & interviste

DIETA MEDITERRANEA: ECCO PERCHÉ È DIVENTATA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ

Ex convento di San Sebastiano

A Fagnano Castello (Cosenza), caratteristico centro noto per le sue bellezze ambientali, naturali e paesaggistiche, si terrà, lunedì 6 agosto prossimo, alle ore 21.00, nello splendido scenario dell’ex convento di San Sebastiano (secolo XVI), una conversazione con Rita Fiordalisi sul tema: Dieta Mediterranea – Patrimonio immateriale dell’Umanità. Rita Fiordalisi, funzionario del MiBAC e autrice di pregevoli pubblicazioni, si soffermerà su una tematica di grande respiro che ha avuto una straordinaria eco in tutto il mondo. La Dieta Mediterranea, infatti, è stata iscritta dall’Unesco nella prestigiosa lista del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità. Parteciperanno all’iniziativa, moderata dallo scrivente, Giulio Tarsitano, sindaco di Fagnano Castello; Francesco Lo Sardo, segretario del Club Unesco San Marco Argentano e Virginia Mariotti, vicepresidente del CIF Provinciale. L’evento è indetto nell’ambito del ciclo Incontri d’estate che prevede la partecipazione di illustre personalità del campo della cultura e delle istituzioni. Il prossimo appuntamento prevede una lectio magistralis dello storico dell’arte Rosanna Caputo.

close

Commenti

commenti

culturaeculture non ha banner pubblitari da maggio 2020 (quelli che vedi in qualche articolo sono antecedenti a questa data). Contiamo quindi sul tuo aiuto, per un cultura che pone al centro le persone e non i numeri! Tu non sei un numero. Qui condividiamo conoscenza in modo sostenibile ed etico per chi scrive e per te che leggi. Aiutaci a crescere!

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Lascia un commento

shares