Libri: recensioni & interviste

L’Arte di Leonardo da Vinci in mostra a Milano

LEONARDO DA VINCI, Lotta col dragone, 1478-1480 circa penna e inchiostro marrone e acquerellature; 138 x190 mm Londra, The British Museum, inv. 1952,1011.2 © 2014. The Trustees of the British Museum c/o Scala, Firenze
LEONARDO DA VINCI, Lotta col dragone, 1478-1480 circa
penna e inchiostro marrone e acquerellature; 138 x190 mm
Londra, The British Museum, inv. 1952,1011.2
© 2014. The Trustees of the British Museum c/o Scala, Firenze

 

Dodici sezioni, dal disegno al confronto con gli antichi, dall’invenzione e la meccanica alla nascita di un mito legato principalmente alla Gioconda: la mostra su Leonardo, in programma dal 15 aprile 2015  al 19 luglio 2015 a Milano, è questo e molto altro ancora. Si tratta di un evento unico che ricostruisce l’opera di Leonardo, genio del Rinascimento. “Leonardo 1542-1519” sarà allestita a Palazzo Reale e nasce dalla collaborazione tra quest’ultimo e Skira, la prestigiosa casa editrice che pubblica libri d’arte. Il percorso espositivo comprenderà dipinti, manoscritti, cento disegni autografi, provenienti da importanti musei internazionali, codici e opere di rinomati artisti, come Botticelli, Bramante, Filippo Lippi, Verrocchio, Francesco Napoletano, Cesare da Sesto e tanti altri, i quali ci aiuteranno a comprendere ancor di più Leonardo.

LEONARDO DA VINCI, Studio per Madonna del gatto, 1478-1480 circa Penna e inchiostro; 125 x 105 mm Firenze Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi - Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino, inv. 421 E recto © 2014. DeAgostini Picture Library/Scala, Firenze
LEONARDO DA VINCI, Studio per Madonna del gatto, 1478-1480 circa
Penna e inchiostro; 125 x 105 mm
Firenze Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi – Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino, inv. 421 E recto
© 2014. DeAgostini Picture Library/Scala, Firenze

 

Ma uno dei protagonisti della rassegna – che è curata da Pietro C. Marani e Maria Teresa Fiorio – è il San Girolamo, concesso per l’occasione dalla Pinacoteca Vaticana; un’opera particolarmente significativa per capire l’evoluzione dell’arte di Leonardo. I visitatori potranno inoltre ammirare il Cenacolo grazie a un video-riproduzione. L’evento sarà integrato anche da approfondimenti sul territorio con iniziative parallele. Il catalogo della mostra è curato da Skira editori e uscirà in duplice lingua, inglese e italiano. Per l’allestimento dell’esposizione, che sarà inaugurata proprio nel periodo di Expo 2015, ci si avvarrà di un comitato scientifico, composto da illustri esperti d’arte.

Commenti

commenti

Carla Cesinali

Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

shares