Non solo Cinema

La musica al centro di “10 Giorni suonati”

BrianMay-kerry-ellsIn un’estate che vede la sospensione di alcuni festival blasonati in Italia (Gods Of Metal, Heineken Jammin’ Festival, Rock in Idro), gli apprezzatissimi 10 Giorni Suonati mantengono l’impegno con il pubblico ma, a differenza delle prime tre edizioni che si sono sempre svolte nella cornice suggestiva del Castello Scaligero di Vigevano, quest’anno si terranno a Milano e in location diversificate.
Lo spirito della rassegna (che ha sempre proposto 10 concerti in date non consecutive, ma nell’arco dei mesi estivi) viene quindi conservato.
Claudio Trotta, promoter dell’organizzazione Barley Arts, ha spiegato i motivi dello spostamento: «In un periodo oggettivamente complesso per l’economia dell’industria musicale ma anche per quella dei nostri signori clienti – come amo definire il pubblico che acquista i biglietti dei nostri concerti – mi sono trovato di fronte alla scelta di portare avanti un concept estremamente oneroso, quello del festival open air in un luogo da allestire, oppure cambiarlo in maniera creativa e che non lo snaturasse, facendolo vivere in location diverse, molte delle quali usuali per il pubblico della musica e sicuramente più ‘pratiche’ dal punto di vista logistico. Per questa edizione i concerti confermati per la rassegna al Castello sarebbero stati 6, distribuiti in un arco di tempo piuttosto lungo, oltre un mese, il che avrebbe ulteriormente aggravato i costi di gestione, in maniera stolta e insostenibile in questo anno. Con la schiettezza che ha sempre contraddistinto la mia persona e la mia società preferisco affrontare le difficoltà a viso aperto: in un anno in cui tanti festival e rassegne hanno scelto di non esserci, noi abbiamo scelto in corso d’opera di cambiare pelle temporaneamente senza annullare nessun impegno con il pubblico e con gli artisti, anzi aggiungendo altri appuntamenti, invitando tutti per quest’anno a Milano e dintorni invece che nel nostro amato Magic Castle di Vigevano al quale diamo non un addio ma un arrivederci». Intanto si preannuncia memorabile il prossimo evento in programma: il 17 luglio sarà,  infatti, Brian May a salire sul palco insieme a Kerry Ellis:«Suoniamo a lume di candela e racconteremo storie», anticipa Kerry. «Sarà speciale, soprattutto per chi è abituato a vedere Brian nelle arene». Le fa eco May: «Saranno concerti acustici. L’idea è nata quando eravamo in Africa per aiutare il progetto Born Free. Quasi per gioco, una sera ho preso la chitarra e ho cominciato a suonare, nella savana. Elettrizzante! Tenteremo di ricreare quell’atmosfera. Ci saranno canzoni di qualche musical; alcune tratte da Anthems, il disco di Kerry prodotto da me; la nostra versione di Born Free (colonna sonora del 1966 Nata libera, ndr) che abbiamo pubblicato su singolo; un paio di pezzi dei Beatles. E qualcosa dei Queen. Certo, nonBohemian Rhapsody: per farla avremmo avuto bisogno di un grande ensemble, mentre noi cerchiamo una dimensione intima». Il pensiero va a Freddie Mercury. «Lavorare con Kerry è come lavorare con Freddie. Anche lei è un veicolo: puoi avere le più grandi canzoni, i più grandi arrangiamenti, ma se non hai un ottimo cantante sprechi il tuo tempo». Kerry non ci crede ancora: «Lavorare con Brian May? Mi do ancora i pizzicotti, tentando di svegliarmi. Se sono stata una fan dei Queen? Impossibile non amarli. Tutti, almeno una volta nella vita, sono stati loro fan!». Ma c’è la possibilità di una nuova reunion? «Non ci sono piani immediati», ammette Brian. «John non vuole essere più coinvolto. Ma potremmo suonare Roger, io e qualcun altro». Kerry? «Ma non so. Non credo», ride Ellis. «E poi quello che ora suono con Brian è lontano anni luce dai Queen!».

 Qui i dieci concerti:

30.05 – JOE SATRIANI + Oli Brown Band – Live Club, Trezzo (MI)
Ingresso posto unico € 35 + prev

25.06 – MOTORHEAD + EXTREMA + PINO SCOTTO – Ippodromo del Galoppo di San Siro – Milano City Sound
Ingresso posto unico € 40 Tribuna Non Numerata € 50 + prev

27.06 – XAVIER RUDD – Circolo Magnolia, Segrate (MI)
Ingresso posto unico € 15 + prev

03.07 – VAN DER GRAAF GENERATOR – Villa Clerici, Milano

03.07 – BLACK CROWES – Alcatraz, Milano
Ingresso posto unico € 40 + prev

09.07 – GEORGE THOROGOOD – OCA, Officine Creative Ansaldo Milano
Ingresso posto unico € 40 + prev

10.07 – GOV’T MULE – OCA, Officine Creative Ansaldo Milano
Ingresso posto unico € 35 + prev

17.07 – BRIAN MAY & KERRY ELLIS – Auditorium di Milano
Primo Settore € 45 Secondo Settore € 40 Terzo settore € 32 + prev

21.07 – DEEP PURPLE – Ippodromo del Galoppo di San Siro – Milano City Sound
Ingresso posto unico € 40 Tribuna Non Numerata € 50 + prev

22.07 – JONATHAN WILSON – Sesto San Giovanni (MI), Carroponte
Ingresso posto unico € 10

close
Iscrivendoti alla newsletter riceverai GRATIS l'ebook su come difendersi dalle fake news!

Commenti

commenti

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: mariaianniciello@culturaeculture.it

Commenta

shares