ESTATE MILANESE, UN CALENDARIO RICCO DI EVENTI

© Henry Bonn Fotolia.com

Un programma fittissimo di eventi, spettacoli, iniziative, aperture straordinarie, concerti, rassegne, in gran parte gratuite. La Verdestate 2012 è stata presentata oggi a Palazzo Marino dagli assessori Chiara Bisconti (Tempo libero), Stefano Boeri (Cultura), Daniela Benelli (Decentramento), Lucia Castellano (Casa e Demanio).

Si replica, visto il successo dello scorso anno, l’esperienza dei ‘giovedì nei parchi’, con la novità della presenza di palchi itineranti nei parchi di Milano che ospiteranno corsi di yoga e tai-chi, concerti jazz e blues, cabaret, giocoleria, giochi di magia. Previste anche iniziative dedicate agli amici dei cani. Un programma che, insieme alle aperture gratuite e straordinarie (anche la sera) dei musei, ai concerti di Palazzo Marino e a quelli di musica classica della Fondazione Verdi, agli spettacoli nei quartieri, alle visite guidate al Castello Sforzesco e agli altri monumenti milanesi, al Villaggio Olimpico che sarà allestito in piazza del Cannone in coincidenza con i Giochi di Londra e alle iniziative delle Vacanze a Milano, garantirà per tutte le fasce d’età intrattenimento e divertimento completamente gratuito. Senza contare le iniziative, anche queste completamente gratuite, organizzate dalle nove Zone di Milano.

In più, tantissime altre iniziative a prezzi accessibili: il ‘Barabitt Festival” a Villa Simonetta, la rassegna ‘Ritmo delle Città’, i ‘Notturni in Villa’. E ancora, il programma di ‘Altromercato in piazza’ a cura della Cooperativa Chico Mendes in piazzetta Liberty, il Milano Flamenco Festival, le serate di osservazione del cielo stellato curate dal civico Planetario, la programmazione estiva dell’Arianteo.

«Offriamo ai milanesi e ai turisti un programma di iniziative estive ricchissimo, adatto a tutti, vario e stimolante. Sono orgogliosa del risultato raggiunto. La città, come ha già dimostrato l’anno scorso e come ancora durante le ‘domenicheAspasso’, apprezza gli eventi diffusi, piazze e parchi che si animano, la possibilità di imbattersi ogni volta in una qualche sorpresa. È una estate con una offerta ricchissima come Milano non vedeva da anni», ha affermato Chiara Bisconti, assessora al Tempo libero e alla Qualità della Vita.

«Sono moltissimi gli appuntamenti culturali proposti quest’estate dall’assessorato alla Cultura, Moda e Design – ha detto l’assessore Stefano Boeri –. Oltre 400 appuntamenti con la musica, grazie a eventi come Chorus City, MiTo, Notturni in Villa e Milano Arte Musica, che, insieme a molti altri, porteranno le note in 117 diversi luoghi della città, dal centro alla periferia. Più di 20 gli appuntamenti con il teatro e oltre 400 con il cinema, che da quest’anno accogliamo anche nella corte di Palazzo Reale e nella piazza d’Armi al Castello Sforzesco. Anche la danza avrà il suo spazio con il Milano Flamenco Festival e saranno circa 250 gli incontri possibili legati a Festival come ‘Da vicino nessuno è normale’ e ‘La Milanesiana’. A settembre poi la moda animerà la Verdestate con tantissime sfilate e iniziative, come la quarta edizione della Vogue Fashion’s Night Out. Oltre 1.100 appuntamenti, quindi, per una città che ha già spalancato gratuitamente le porte dei suoi musei e vivrà un’estate ricchissima, che chiuderemo, come l’anno scorso, con la Notte Verde delle Cascine milanesi».

«Per i molti milanesi che quest’estate rimarranno in città, le Zone hanno realizzato un programma di iniziative ricco e variegato. Da sempre vicine alle esigenze del territorio, continuano a svolgere il loro ruolo di punto di riferimento per le attività culturali e di intrattenimento nei quartieri di Milano», ha detto l’assessore all’Area metropolitana, Decentramento e municipalità, Servizi civici Daniela Benelli.

«Porteremo la musica classica in mezzo alla gente nelle periferie – ha affermato l’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano – e per una volta fuori dai conservatori e dai teatri. Desideriamo coinvolgere tutti, anziani, famiglie e bambini, come le feste di una volta. E sono certa che gli allievi del liceo musicale del Conservatorio, diretti dal Maestro Matthieu Mantanus, saranno un esempio positivo anche per i coetanei dei quartieri. I concerti saranno l’occasione ideale per festeggiare il lavoro che stiamo facendo in queste zone, dove abbiamo riattivato i laboratori legati ai contratti di quartiere per favorire la socialità e scoraggiare i comportamenti contro la serena e civile convivenza».

close

RESTA AGGIORNATO!

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER SETTIMANALE GRATUITA SUI LIBRI, SUI FILM, SULLE SERIE TV, SUI DOCUMENTARI

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Commenti

commenti

Redazione

Per collaborazioni e proposte commerciali contattare: [email protected]

Lascia un commento